EWS Crans-Montana: Richie Rude torna al comando

Redazione MtbCult
|

L’EWS sta entrando nell’ultimo capitolo della stagione e come era immaginabile la tappa di Crans-Montana è stata davvero intensa e ricca di colpi di scena, primo tra tutti l’infortunio di Jack Moir (Canyon Collective).

L’atleta australiano è infatti incorso in una caduta nel Pro Stage che gli ha procurato un brutto infortunio alla spalla.
La sua partecipazione all’evento di Domenica è stata messa da subito in discussione, ma la vittoria dell’avversario Richie Rude (Yeti/Fox Factory Team) al Pro Stage ha sicuramente convinto Jack Moir a tentare la gara del fine settimana.



Richie Rude ha iniziato le prove speciali di Domenica con un vantaggio di tre secondi sul secondo classificato Jesse Melamed (Rocky Mountain Race Face Enduro Team).
Sono stati proprio loro due a contendersi per tutta la giornata la vittoria di tappa.
Rude conquista tre prove speciali su cinque e riesce a salire sul gradino più alto del podio, secondo lo sfidante Jesse Melamed con un ritardo di poco superiore a 6 secondi.
Torna sul podio Martin Maes (GT Factory Racing), terzo al traguardo.

EWS
Richie Rude in azione
EWS
Jesse Melamed (Rocky Mountain Race Face Enduro Team)

Jack Moir nonostante un onorevolissimo decimo posto perde la testa del circuito EWS, “regalando” a Richie Rude la leadership temporanea.
Nelle prossime due tappe di EWS sarà guerra, ne siamo certi.

EWS
La festa del podio maschile, da sinistra: Jesse Melamed, Richie Rude, Martin Maes

È stata una storia simile nella categoria femminile, Melanie Pugin ha controllato la gara dall'inizio alla fine.
La leader del circuito dopo aver vinto il Pro Stage è riuscita ad aumentare il vantaggio sulle avversarie con un’incredibile costanza in gara.
Morgane Charre (Pivot Factory Racing), nonostante abbia conquistato le ultime due PS di giornata accusa un ritardo di 10 secondi.
Deve “accontentarsi” della seconda posizione.
Terza Noga Korem (GT Factory Racing).

EWS
Il podio femminile, da sinistra: Morgane Charre, Melanie Pugin, Noga Korem

Nelle gara maschile under21, Francescu Camoin (Specialized Racing) ha conquistato il gradino più alto del podio chiudendo la gara con 16 secondi di vantaggio sul rivale Nathan Sterckx. 
Terzo classificato lo statunitense Myles Morgan. 

Nell’under21 femminile il talento locale Lisa Baumann che ha conquistato la vittoria. La leader della serie Sophie Riva si è dovuta accontentare del secondo posto
Terza la canadese Emmy Lann.

EWS
Al secondo posto Sophie Riva, l'italiana mantiene la leadership in classifica

Nella gara maschile master, Karim Amour non solo ha vinto la gara, ma ha anche chiuso i giochi per la vittoria finale del circuito EWS.
Il pilota francese ha infatti un inattaccabile vantaggio in classifica da non poter essere più spodestato.

Nella categoria master femminile,  Leonie Picton (Liv Racing) ha replicato il successo di Amour, vincendo sia la gara che la classifica generale.

La serie si dirige ora direttamente in Italia, a Finale Ligure, per il secondo round dell'EWS-E e il penultimo round dell'EWS, ne vedremo delle belle!

Qui sotto le classifiche complete.⬇️

Curiosi di sapere come è andata la gara dell'EWS-E? Date un'occhiata qui sotto.⬇️

Condividi con
Sull'autore
Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
[sibwp_form id=1]
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right