•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Per Nino Schurter e per tutto il Team Scott-Sram, il 2017 è stato un anno magico.
La scorsa stagione di gare era iniziata al meglio con il dominio alla Absa Cape Epic: la coppia formata da Nino Schurter e Matthias Stirnemann aveva vinto la classifica assoluta, ma anche l’altra formazione composta da Andri Frischknecht e Michel van der Heijden si era fatta valere vincendo due tappe. Da non dimenticare, inoltre, la vittoria nella categoria mista della coppia formata dall’olimpionica di Rio, Jenny Rissveds e dal suo team manager Thomas Frischknecht.

nino schurter
Nino Schurter and Matthias Stirnemann durante il prologo della Absa Cape Epic 2017

Insomma, la scorsa stagione era partita alla grande, ma è proseguita ancora meglio, soprattutto per Nino Schurter, che ha dato una prova in più della sua superiorità a livello mondiale (come se ce ne fosse bisogno).
Sin dalla prima gara di Coppa del mondo, disputatasi a Nove Mesto, Nino ha iniziato ad inanellare trionfi su trionfi, conquistando un en plein storico per la World Cup: sei prove su sei vinte. Incredibile!
E come se non bastasse, oltre alla Coppa del mondo, Schurter si è portato a casa anche il mondiale di Cairns, in una giornata caldissima e su un percorso molto impegnativo, che ha letteramente steso i suoi avversari.

nino schurter
Nino Schurter in azione al mondiale di Cairns

Lo stato di grazia dell’elvetico sta durando ormai da qualche anno, ma al momento è davvero difficile trovare un suo competitor in grado di dargli filo da torcere, sia sotto l’aspetto atletico, sia sotto quello tecnico-tattico. Quest’anno ci ha provato Mathieu van der Poel, ma forse ha peccato di inesperienza ed ha raccolto meno di quanto avrebbe potuto. E in più di un’occasione si è avvicinato anche Stephane Tempier, che dopo Schurter è stato sicuramente tra i più costanti e nell’ultima tappa in Val di Sole ha sfiorato il colpaccio.
E nel 2018, Nino “l’extraterrestre” continuerà a dominare?
Oppure troverà pane per i suoi denti?
Attendiamo la prima prova di Coppa (che si disputerà in Sudafrica, a Stellenbosch il 10 marzo) per fare un primo bilancio. Intanto, però, gustatevi questo video recap della stagione di Nino Schurter pubblicato sul canale YouTube del Team Scott-Sram.

Per concludere, vi informiamo che il Team Scott-Sram, insieme a Nino Schurter, si ritroverà dal 3 gennaio proprio in Italia, a Massa Marittima (Gr) per il primo ritiro della stagione. Le gare inizieranno prima del solito, occorre quindi aggiustare il tiro sin da subito. Se in quei giorni sarete nei paraggi, potreste incontrarli anche sui trail…

Per maggiori informazioni su Nino Schurter potete visitare la sua pagina Facebook oppure quella del Team Scott-Sram.



Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it