•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quale miglior location del Bianchi Cafè&Cycles di Milano per ospitare ieri 28 gennaio la conferenza stampa di presentazione del team offroad Bianchi?

Team Bianchi
Team Bianchi Countervail Riders&Staff

Il team da quest’anno avrà come secondo sponsor Countervail, marchio dell’azienda statunitense Material Sciences Corporation (MSC), che si occupa di tecnologie dei materiali e che, dal 2013, collabora strettamente con Bianchi per lo sviluppo e la realizzazione di telai realizzati con una particolare tecnologia “di smorzamento delle vibrazioni” applicati fino ad ora ad alcuni modelli stradali, cui si sono i recentemente aggiunti i due modelli mountain Methanol SL e FS, che verranno utilizzati dagli atleti del team nel corso della stagione 2016.

Team Bianchi
Milano: presentazione team Bianchi Countervail 2016

A fare gli onori di casa Felice Gimondi, presidente della squadra che quest’anno celebra i suoi primi 25 anni, a cui hanno fatto seguito i saluti del vicepresedente Federale Gamba, e due brevi interventi di Bob Ippolito, Ceo di Bianchi, e di Tom Cassin, presidente di MSC, a conferma della sponsorizzazione con il team di Treviglio.

Team Bianchi
Consegna della maglia del team dal ceo Bianchi Bob Ippolito allo sponsor Tom Cassin.

La parola è poi passata a Massimo Ghirotto, ex professionista su strada e da anni team manager del fuoristrada Bianchi, che ha illustrato il programma della stagione: partenza a febbraio con un ritiro in Grecia, seguito dalla Coppa di Francia e dagli Internazionali d’Italia, fino ad arrivare alla prima gara di Coppa del Mondo a metà aprile in Australia, impegni importanti che permetteranno di accumulare punti utili per scalare il ranking Uci, che sarà utilizzato per l’ammissione degli atleti ai giochi olimpici, in programma dal 5 al 21 agosto a Rio de Janeiro (Brasile).

Entrando nel vivo della serata si è poi passati alla presentazione degli atleti, partendo dall’altoatesino Kerschbaumer, portabandiera della squadra.

Team Bianchi
Da sinistra: Stephane Tempier, Gerhard Kerschbaumer, Jan Vastl.

Aspirante candidato alla sua seconda olimpiade ma reduce da una stagione dal rendimento altalenante, ha dichiarato di aver svolto un’ottima preparazione invernale, e di volersi lasciare alle spalle un 2015 con troppi errori.
«Il sorriso è riapparso sul suo volto, l’ho visto nuovamente sereno durante il recente ritiro con la nazionale a Gran Canaria – ha affermato il commissario tecnico Hubert Pallhuber, intervenuto alla serata – Da lui mi aspetto molto e sono certo che non ci deluderà».

Stephane Tempier è il secondo atleta a prendere la parola: il francese ritorna, dopo tre anni in patria, a vestire la maglia del team Bianchi, maturato ed ai vertici delle classifiche mondiali, ha buonissime probabilità di partecipare ai giochi olimpici per la conquista di un posto sul podio.

Team Bianchi
Stephane Tempier

Cosi come il ventenne ceco Jan Vastl, decisamente più giovane del compagno francese (in patria viene considerato il degno erede del campione olimpico Kulhavy), dopo il quarto piazzamento dello scorso anno agli Europei xc, si candida apertamente come contendente al trono per prossimi mondiali in programma a giugno sugli sterrati di casa sua, in Repubblica Ceca.

Team Bianchi
Jan Vastl

E dopo il tris d’assi “olimpici” non poteva mancare la regina, assente giustificata in quanto nel fine settimana sarà impegnata nel mondiale under 23 di ciclocross a Zolder, in Belgio, la diciannovenne bergamasca Chiara Teocchi ha dichiarato nel video proiettato in sala che, terminato l’impegno crossistico, si dedicherà alla stagione di mountain bike.
La sua candidatura alle Olimpiadi è decisamente prematura vista la giovane età e la relativa esperienza, ma se ne riparlerà tra quattro anni.

Team Bianchi
Il Team Elite al completo

La filosofia del Team Bianchi è di guardare lontano, pensando al futuro e coinvolgendo, secondo una tradizione che sta a cuore al presidente Gimondi, i giovanissimi nelle attività sportive, tanto da aver fondato nel 1997 una scuola Mtb con sede all’oratorio di Sombreno, in modo tale da avvicinare i giovani al ciclismo, senza però dover tralasciare gli studi e la vita quotidiana.

Ed è il turno dei tre giovanissimi del team Junior, diretti da Andrea Ferrero: Marco Gozzi, Simone Minotti e Fiammetta Allocca vestiranno le rinnovate divise Bianchi, cercando di arricchire un palmares che ad oggi, dopo venticinque anni di onorata attività, conta ben 374 vittorie, tra cui un oro olimpico, 11 titoli mondiali, altrettanti europei ed altri prestigiosi successi.

Team Bianchi
Il Team Junior

Per quanto riguarda le bici del Team, Bianchi lo equipaggerà con tre modelli top di gamma in carbonio: le Methanol 27 (27.5”) e 29.1 SL (29”) e la Methanol 29.1 Full Suspension (29”), progettate per performance estreme, dotate di un telaio full carbon rigido e leggero grazie all’impiego di tecnologie esclusive Bianchi e alla geometria reattiva XC.
Il Team Junior gareggerà con la Methanol 27 SL (27.5”).

Team Bianchi
Un altro momento della presentazione stampa.

A questo punto, un solo augurio: in bocca al lupo!

Per maggiori informazioni: www.bianchi.com.