•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Il Team Trek-Pirelli ha deciso di non partecipare alla Cape Epic.
Ci sono momenti in cui devono essere prese decisioni difficili, decisioni che vanno ben oltre il nostro sport.
Data la situazione estremamente difficile in Italia a causa del Coronavirus, il Team Trek-Pirelli ha deciso di non partire per il Sudafrica per partecipare alla Cape Epic 2020.

Una foto di archivio della scorsa stagione: alla Cape Epic, i ragazzi del team veneto sono arrivati sul podio diverse volte. Per replicare o migliorare i loro risultati in Sudafrica, dovranno aspettare il 2021.

Una decisione inevitabile non solo per salvaguardare la salute degli atleti e di tutto il personale, ma anche per garantire a tutti i partecipanti una gara importante come la Cape Epic.
Sebbene il viaggio dell’intera squadra avrebbe potuto essere possibile come dettato dalle “motivazioni del lavoro” secondo le regole del DPM del governo italiano, il Team Trek-Pirelli decise che in questa situazione estremamente difficile la scelta migliore era quella di rispettare le “buone pratiche” dettato dal governo: rimanere in Italia e non partecipare a Cape Epic 2020.

«È stata una decisione davvero dolorosa – ha dichiarato il team manager Marco Trentin – e abbiamo ancora difficoltà a digerirlo, ma a causa del COVID tutti i nostri voli sono stati cancellati da Turkish Airlines, anche il governo italiano ha promulgato il divieto di viaggiare prima per residenti in Lombardia (Samuele Porro) e in provincia di Treviso (Damiano Ferraro), quindi per tutti gli abitanti italiani, abbiamo poi parlato con l’ufficio Trek in Sudafrica della situazione nel paese e questo ci ha fatto riflettere su alcuni aspetti non secondari. Abbiamo quindi pensato che evitare la partecipazione del Team Trek-Pirelli a Cape Epic 2020 fosse la decisione giusta da prendere sia per i nostri atleti che per la salute di molte altre persone. Non nascondiamo il dispiacere dietro questa decisione. I ragazzi e tutto lo staff erano pronti a dare il 110% in gara per raggiungere obiettivi migliori rispetto alle precedenti edizioni, ma crediamo che la situazione sia più grande di noi e che al momento questa sia la decisione giusta da prendere».

Team Trek-Pirelli

Speriamo che tutti gli appassionati che seguono il Team Trek-Pirelli capiranno questa decisione e ci sosterranno come hanno sempre fatto, anche in questo momento difficile.
Vogliamo anche essere un esempio per tutti gli atleti là fuori, ai quali consigliamo di limitare il più possibile i viaggi, per consentire alla stagione Mtb in Italia di iniziare senza ulteriori problemi nel più breve tempo possibile, per darci tutte le possibilità di tornare a divertirci su le nostre amate biciclette.

Qui la nostra idea sulla questione Coronavirus e bici.

Per seguire da vicino il Team Trek-Pirelli visitate la pagina Facebook o il profilo Instagram.

Per informazioni sui loro mezzi visitate il sito TrekBikes.com

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it