• 284
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COMUNICATO UFFICIALE

Schwalbe presenta una nuova camera d’aria rivoluzionaria realizzata in Aerothan, in grado di raggiungere valori straordinari, finora mai ottenuti in elasticità, peso e protezione contro le forature.
Viene realizzata senza gomma, per biciclette da corsa, da trekking e MTB. 



Un peso di circa 100 grammi in meno sulla bicicletta da corsa (in media, rispetto ad una coppia di camere standard), ma senza sacrificare la resistenza.
Pressioni d’aria intorno ad 1 bar per MTB senza aumentare il rischio di foratura: ciò che sembrava utopia ora diventa realtà grazie al poliuretano termoplastico di nuova generazione, detto Aerothan. 

Le camere d’aria Schwalbe Aerothan sono considerevolmente più robuste e resistenti delle camere d’aria in butile, lattice o in altri materiali sintetici. 

“Per oltre cinque anni abbiamo perfezionato il materiale fin nel più piccolo dettaglio, in collaborazione con BASF abbiamo percorso strade assolutamente nuove. Solo in questo modo, abbiamo potuto unire le apparenti contrapposizioni di peso minimo e massima protezione contro le forature”, ha spiegato Felix Schäfermeier, Product Manager Schwalbe.
“Il risultato ha superato le nostre aspettative!”

Il materiale, un poliuretano termoplastico, convince per le sue eccezionali virtù: elevata resilienza, singolare tenuta alla trazione, ammortizzazione superiore, estrema indeformabilità al calore ed elevata resistenza all’usura.
E, naturalmente, è anche riciclabile. 

Gli effetti di queste caratteristiche nella camera d’aria Schwalbe Aerothan sono dimostrati in modo impressionante in test comparativi con altri modelli. 

Il Plunger Test (test di foratura) simula la penetrazione di un oggetto di piccole dimensioni, come per esempio frammenti di vetro che spesso sono la causa di molte forature.
Aerothan resiste il doppio rispetto ad altri materiali: per perforare la camera d’aria Aerothan sono necessari 47 Newton, più del doppio rispetto ad altri materiali. 

Anche nel test Snake Bite con la ghigliottina, la nuova camera d’aria Schwalbe resiste ad altezze di caduta maggiori rispetto alle camere d’aria prodotte con butile, lattice o altro materiale sintetico. 

Una ulteriore caratteristica di spicco risulta essere anche la resistenza al calore: è stata testata a temperature di oltre 150°C a 78 km/h in un processo appositamente sviluppato. 

Quanto al peso, Schwalbe Aerothan si distingue per la leggerezza: dai 41 grammi per la bicicletta da corsa, ai 61grammi per l’Allround, fino agli 81 grammi per MTB. 

Nel test di resistenza al rotolamento si posiziona all’incirca allo stesso livello del materiale in latex per camera d’aria, nonché dei sistemi tubeless tradizionalmente più veloci. 

La straordinaria stabilità della forma del materiale apporta ulteriori vantaggi.
Le camere d’aria Aerothan non scoppiano all’improvviso, l’aria fuoriesce lentamente solo in presenza di un danneggiamento.
Anche con una pressione estremamente bassa, mantiene la forma e il comportamento di guida stabile.
Le forature o il “burping” (la perdita d’aria improvvisa) non fanno più paura.
Per la corretta pressione si può fare riferimento alle raccomandazioni previste per i sistemi tubeless.
Occorre tener conto che il valore di pressione minima stampato sugli pneumatici Schwalbe vale per l’utilizzo di camere d’aria in butile.
In caso di utilizzo di camere d’aria Aerothan si può restare al di sotto di tali valori.
Il montaggio è decisamente più facile: la camera d’aria non si sposta, né si può incastrare. 

A chiudere il prezzo che varia a secondo della dimensione:
– 26″, 27,5″ e 29″ e larghezza 54/62 27,90€
– 27,5″+ e 29″+ con larghezza 62/75 29,90€

TEST SU STRADA
Come tutti i prodotti Schwalbe, la nuova camera d’aria non è nata solo in laboratorio, ma è stata perfezionata con migliaia di collaudi. Al suo sviluppo hanno contribuito ciclisti professionisti, atleti di triathlon, bikers di Coppa del mondo e ciclisti che hanno fatto il giro del mondo e hanno contribuito con preziosi feedback.

Tra loro anche Patrick Lange, campione mondiale Ironman Hawaii 2017 e 2018.
La sua dichiarazione: “Aerothan è la mia prima scelta. Da un lato perché rispetto alle camere d’aria comuni, si risparmiano 100 grammi per treno di pneumatici. Dall’altro mi entusiasma la minore resistenza al rotolamento: la differenza si sente soprattutto in accelerazione.” 

Abbiamo ricevuto da pochi giorni una coppia di camere d’aria Schwalbe Aerothan e siamo molto curiosi di provarle. Rimanete sintonizzati per sapere le nostre impressioni…

Per ulteriori informazioni: schwalbe.com

PS: ad onor del vero 5 anni fa Schwalbe aveva già presentato una camera d’aria superleggera, chiamata Schwalbe Evo e realizzata sempre in Aerothan in collaborazione con Basf. Come potete leggere qui in basso:

Arriva la Schwalbe Evo, la camera d’aria più leggera al mondo

Redazione MtbCult

Ecco tutti gli articoli realizzati dallo staff di MtbCult. Resoconti, video, comunicati ufficiali e tutto ciò che può attirare la vostra attenzione. La redazione di MtbCult.it