scritto da Simone Lanciotti in Componenti,Test il 24 Ago 2019

VIDEO – Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro?

VIDEO – Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro?
        
Stampa Pagina

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro?
Per rispondere a questa domanda abbiamo messo insieme le nostre esperienze in ambito Xc, marathon, trail, enduro ed e-Mtb, perché l’arrivo delle trasmissioni Shimano 12v inaugurate con lo Shimano XTR 12v (qui i dettagli tecnici) ha generato moltissima curiosità fra gli appassionati.
Shimano, infatti, è riuscita a creare un’alternativa ancora più intrigante allo stradominio dei sistemi monocorona Sram, sia a 11 che a 12 velocità.

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

Visto che lo Shimano XTR 12v lo abbiamo provato a lungo e in varie circostanze, abbiamo deciso di spiegarvi cosa ne pensiamo, soprattutto in relazione alle prestazioni del suo unico (almeno per ora) rivale, ovvero lo Sram Eagle 12v.
Vi invito a guardare questo video e poi a proseguire nella lettura dell’articolo:

Quindi, per rispondere alla domanda come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro, vi sintetizzo i punti salienti emersi nel video:

– il cambio Sram Eagle 12v richiede maggiore manutenzione e teme di più la sporcizia rispetto allo Shimano XTR 12v;

– il comando cambio Shimano XTR 12v permette, volendo, di far scendere due rapporti alla volta, mentre Sram uno solo alla volta;

– il comando cambio XTR ha gli inserti in gomma sulla leva che migliorano la presa in caso di mani bagnate o fango;

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

– il sistema Shimano XTR 12v tollera meglio eventuali piccoli impatti sul cambio: la cambiata continua ad essere buona, mentre Sram può richiedere di intervenire sulla regolazione del cambio
In ambito enduro lo Shimano XTR 12v può risultare più affidabile rispetto ad uno Sram Eagle 12v;

– lo Sram Eagle 12v è più veloce nella cambiata, ma deve essere regolato millimetricamente  (qui il tutorial per farlo nel modo corretto) e richiede maggiore manutenzione;

– lo Shimano XTR 12v è più facile da regolare e mantiene più a lungo la corretta regolazione;

– il cambio Shimano XTR 12v permette di regolare la durezza della frizione che smorza le oscillazioni della gabbia del cambio. Questa regolazione consente di personalizzare lo sforzo necessario sulla leva per far muovere il cambio, soprattutto in salita;

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

– nel passaggio da una trasmissione 1×11 ad una Shimano 1×12 è consigliabile montare una corona con almeno 2 denti in più, soprattutto in ambito Xc-marathon;

– il posizionamento del manettino Shimano XTR è meno personalizzabile rispetto allo Sram, ma l’ergonomia è comunque molto valida

– spaziatura rapporti del pacco pignoni Shimano 10-51 migliore rispetto a quella Sram 10-50, soprattutto per gli ultimi due pignoni: il salto fra il pignone da 45 denti e quello da 51 è minore e più sfruttabile rispetto a quello 42-50 sul pacco pignoni Sram;

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

– la cassetta Shimano Microspline (foto in basso) può complicare la scelta delle ruote perché non tutti i produttori di mozzi e ruote, ad oggi, offrono questa possibilità.
Lo standard Sram XD è decisamente più diffuso;

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro



Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

– i nuovi freni Shimano XTR, sia a 2 che a 4 pistoni, sono superiori per modulabilità, potenza, facilità di regolazione e rapporto qualità/prezzo rispetto alla concorrenza, non solo Sram;

– pedivelle in lega leggera più resistenti ad abrasioni ed impatti rispetto a quelle in fibra di carbonio;

– il cambio Shimano XTR (al pari degli altri modelli Shimano) ha un ingombro laterale più contenuto rispetto al cambio Sram XX1 Eagle (e agli altri modelli Sram), ovvero è meno esposto ad impatti o a danni in caso di caduta. Grazie a R.RFineArt per la segnalazione

In conclusione…
Quindi, lo Shimano XTR 12v, come detto nel video, è un gruppo pensato per le massime prestazioni e non ha più la vocazione solo racing.
Il nuovo XTR, infatti, è pensato per chi vuole le massime prestazioni, a prescindere che ne faccia un uso agonistico o meno.
Sia in ambito Xc-marathon che enduro, quindi, lo Shimano XTR 12v rappresenta un gruppo di componenti di altissimo livello, sia per la trasmissione, sia (soprattutto) per i freni.

Come va lo Shimano XTR 12v in Xc ed enduro

Lo Shimano XTR 12v è montato di serie sulla nuova Specialized S-Works Enduro 29

Il marchio giapponese, infatti, è riuscito a tenere fede alle aspettative dei propri utenti, alzando ancora di più l’asticella.
L’unica pecca, almeno per ora, è la ridotta disponibilità di mozzi e ruote compatibili con lo standard MicroSpline del pacco pignoni Shimano 12v, ma è anche vero che i principali brand già offrono questa opzione.
Lo Shimano XTR 12v rappresenta la massima espressione delle prestazioni Mtb in casa Shimano, ma subito sotto troviamo i nuovi Deore XT ed SLX in versione 12v, i quali, dopo averli provati, hanno fatto vedere prestazioni praticamente identiche a quelle fratello maggiore.
La sfida Shimano-Sram, quindi, prosegue…

Qui tutti i nostri articoli sulle trasmissioni 1×12



        
Torna in alto