scritto da Daniele Concordia in Componenti,Domande il 27 Apr 2018

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast: quali differenze?

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast: quali differenze?
        
Stampa Pagina

Manuele Balli
via Facebook
Ciao, che differenze avete notato tra la RockShox Sid Wc e la Fox 32 Factory Step Cast?

Risponde Daniele Concordia
RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast: un confronto interessante, che merita un approfondimento.
Parliamo delle due forcelle top di gamma da Xc e marathon più utilizzate sui campi gara, ma anche come primo montaggio.
Sono due prodotti validi, ma con delle differenze sostanziali…

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast

Struttura
E’ la prima cosa che si nota e anche quella che influisce di più nella guida.
La Fox 32 Step Cast (qui il test) ha i foderi scavati all’interno e, nonostante sia Boost, è più stretta sia della vecchia 32, sia rispetto ai modelli da Xc dei marchi concorrenti, come ad esempio RockShox.
Questa scelta è stata fatta da Fox per ridurre drasticamente il peso, ma all’atto pratico va ad influire sulla rigidità e quindi sulla precisione della forcella.
Se il rider è leggero non molto, ma se il rider è pesante e se magari la forcella è montata su una hardtail molto rigida, la Fox 32 Step Cast a volte perde qualche colpo e pecca di precisione.

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast

La RockShox Sid (Wc, ma anche i modelli di gamma inferiore), della quale trovate qui il test, è molto più rigida e “sincera” per quanto riguarda la struttura, a prescindere dal peso del rider.
Sulla bilancia, la versione Wc si avvicina molto alla Fox 32 Factory Step Cast (pesa pochi grammi in più), le versioni RLC e RL sono più pesanti di 100 grammi, ma mantengono una rigidità elevata, visto che differiscono solo per la testa e il cannotto in alluminio, invece che in carbonio.
Gli steli, in entrambi i casi sono da 32 mm e l’escursione è fissa a 100 mm. 
La Sid 2019 sarà disponibile anche fino a 120 mm.

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast

Parti interne
La parte idraulica e pneumatica sono molto simili, in entrambi i casi troviamo una cartuccia sigillata con possibilità di tuning (da parte dei centri autorizzati) e con possibilità di utilizzare i token da lato aria per modificare la progressività.
La Fox 32 Factory Step Cast ha una cartuccia Fit 4 munita di camera negativa Evol (che migliora la sensibilità iniziale), mentre la RockShox Sid fino al 2018 non prevede delle tecnologie simili, ma è già molto sensibile di serie grazie alla cartuccia Charger.
La Sid 2019 sarà munita di molla pneumatica DebonAir che è paragonabile al sistema Evol di Fox.
All’atto pratico, parlando di funzionamento e scorrevolezza non si notano particolari differenze tra RockShox Sid e Fox 32 Step Cast, a patto ovviamente di indovinare il setup di base.
Parlando dei modelli più economici, la Fox 32 Performance Elite Step Cast (che si trova su molti primi montaggi) è identica alla Factory ma non ha gli steli Kashima, la Performance normale ha invece una cartuccia Fit Grip, che è meno rifinita e permette meno regolazioni ed è anche più pesante dei modelli superiori.
Le RockShox Sid RLC e RL hanno invece la stessa cartuccia della versione Wc, quindi la Charger (o Charger 2 sui modelli 2019).

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast

Regolazioni
Sia la RockShox Sid, sia la Fox 32 Step Cast hanno il registro del ritorno e delle basse velocità di compressione, oltre ovviamente alla regolazione dell’aria che gestisce automaticamente la pressione della camera positiva e quella negativa.
Hanno anche il lockout, manuale o remoto (a cavo) a seconda della scelta del biker.
Proprio per quanto riguarda il remoto, Fox ha avuto qualche problema sin da subito con le 32 Step Cast, in quanto il meccanismo posizionato sopra lo stelo destro, in presenza di fango e polvere, non ritornava a dovere.
I tecnici Fox hanno fatto qualche modifica, l’ultima in ordine temporale riguarda il comando “push to unlock”, con molla che lavora al contrario, ma c’è bisogno sempre di qualche accortezza e manutenzione in più per far sì che il comando funzioni a dovere.
Il remoto della RockShox Sid, invece, non ha mai creato particolari problemi negli ultimi anni.

RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast

Per concludere…
RockShox Sid vs Fox 32 Step Cast: tirando le somme, possiamo dire che queste forcelle sono entrambe valide per i settori Xc e marathon, ma nella scelta bisogna fare delle considerazioni.
La Fox va bene per rider leggeri, che stanno cercando un prodotto per far “dimagrire” la propria Mtb (magari un full suspension) o comunque se non si affrontano percorsi particolarmente difficili e/o a velocità elevate.
Se non siete leggerissimi, guidate in modo più aggressivo e volete una Fox, potete scegliere sempre la nuova 34 Step Cast, oppure orientarvi altrove.
Per quanto riguarda la RockShox Sid non ci sono particolari controindicazioni nella scelta.
Parliamo di un prodotto versatile, non ultraleggero ma affidabile e funzionante.
Se non siete “maniaci” del peso a tutti i costi, potrebbe essere la forcella giusta.
Parlando di prezzi, infine, la Fox 32 Factory Step Cast costa di listino 1268€ (senza remoto) e 1368€ (con remoto), mentre la RockShox Sid Wc 2019 (che è in vendita da questo mese) costa dai 1109 ai 1199€. Per i modelli inferiori, ovviamente il prezzo scende.

Qui tutti gli articoli e i test delle forcelle da Xc



        
Torna in alto