scritto da Simone Lanciotti in Domande,Scegliere la Mtb il 28 Lug 2015

Santa Cruz Nomad vs Canyon Strive Cf: quale va meglio in discesa?

Santa Cruz Nomad vs Canyon Strive Cf: quale va meglio in discesa?
        
Stampa Pagina

Sergio
via e-mail

Ciao MtbCult, io sono estremamente indeciso tra la Canyon Strive Cf Team e una Santa Cruz Nomad.
La Nomad l’ho provata e mi piace molto in discesa, ho una Yeti SB66 Carbon, la Canyon non c’è verso di poterla provare, neanche in fiera a Eurobike dove andrò.
Le due bici sono simili nel comportamento in discesa e nei rilanci?
Partecipo a gare di enduro e vorrei una bici che mi soddisfi soprattutto in discesa.
Grazie.


pub

Risponde Simone Lanciotti
Di solito i confronti che i lettori ci propongono si riferiscono a bici di pari livello di prezzo.
E non è proprio questo il caso.
La Strive Cf e la Nomad, infatti, sono due bici che in comune hanno la vocazione enduro e una geometria moderna, ma per il resto sono molto diverse fra loro.

La Canyon Strive Cf 9.0 Team: cliccate qui per informazioni.

La Canyon Strive Cf 9.0 Team: cliccate qui per informazioni.

Per quanto Canyon abbia compiuto dei grandi passi in avanti in termini di immagine e di qualità, il livello di Santa Cruz, anche per prestazioni, è ancora molto lontano.
La domanda che ci poni focalizza l’attenzione sulla discesa: i 165 mm della Nomad e la solidità del suo carro sono su un livello superiore rispetto ai 160 mm della Strive Cf.
Se punti all’efficacia in discesa, la Nomad è un gradino sopra alla Strive Cf.
La costruzione della sospensione Vpp, infine, aiuta la precisione di guida.

La Santa Cruz Nomad CC 2016. Cliccate qui per altri dettagli.

La Santa Cruz Nomad CC 2016. Cliccate qui per altri dettagli.

La Strive Cf, dal canto suo, propone un funzionamento molto intuitivo e facile, una sospensione ben tarata e anche molto versatile grazie allo Shape Shifter e un rapporto qualità/prezzo ineguagliabile.
Ma se parliamo di precisione di guida e di prestazioni, perde terreno rispetto alla Nomad.
Sul fronte garanzia Canyon offre 6 anni di copertura, mentre per Santa Cruz è a vita (in entrambi i casi solo per il primo proprietario).
Per quanto concerne la rivendibilità dell’usato, anche qui Santa Cruz è favorita rispetto a Canyon, per tutti i motivi suddetti.
Il prezzo d’acquisto, però, vede in grande vantaggio Canyon: la bici completa, con un allestimento al top come per la versione Team, costa 4899€, mentre con Santa Cruz (qui il listino prezzi ufficiale) la bici completa parte da 5499€, ma l’allestimento è decisamente più entry level.
Certo, se ti rivolgi al mercato dell’usato la Santa Cruz Nomad la puoi trovare a un prezzo più basso e con un allestimento migliore, ma l’acquisto richiede maggiore accortezza e un maggior numero di verifiche.
A te la scelta.
E’ per questo che all’inizio abbiamo detto che un confronto del genere è un po’ forzato, perché la Canyon Strive Cf Team e la Santa Cruz Nomad sono due bici della stessa categoria (enduro), ma di livelli ben diversi.
Senza dimenticare che provenendo da una Yeti Sb66 Carbon sarai già abituato a un certo livello qualitativo e di performance.
Valuta bene.


pub

        
Torna in alto