• 2.3K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 4 maggio di nuovo in sella?
Forse si intravede la luce in fondo al tunnel: sebbene la priorità del decreto #IoRestoaCasa rimanga sempre la salute degli italiani, le recenti notizie dei principali media nazionali (qui la notizia del Corriere della Sera) lascino intendere che si stia andando verso un progressivo allentamento delle restrizioni.
Per ora si parla solo di ipotesi che permetterebbero la ripresa dell’attività motoria all’aperto dal 4 maggio in poi (lo ripetiamo: è un’ipotesi), al momento concessa solo individualmente e nei paraggi della propria abitazione.
Se in un primo momento le priorità erano curare i malati e ridurre i contagi, a breve dovremmo assistere a manovre che allentino progressivamente le maglie del lockdown.
La domanda fatidica è sempre la stessa: quando si tornerà ad usare la bici non solo come mezzo di trasporto?
Forse presto, ma ad oggi non sappiamo ancora con quali modalità.
Sugli scenari possibili ne abbiamo parlato in questo articolo.

La cosa che più di tutte rincuora è che il progressivo allenamento del lockdown e il sempre più probabile ritorno all’attività ciclistica, da un punto di vista psicologico, diventano una magnifica notizia.
Per ora non abbiamo notizie certe.
Ma il trend positivo di decrescita dei contagi e delle richieste di terapia intensiva lascia sperare che il 4 maggio si torni pian piano ad uscire di casa secondo una lista di motivazioni-concessioni più ampia di quella attuale.
L’attività sportiva, per chi sportivo lo era anche prima del lockdown, condiziona fortemente la vita: positivamente, praticandola; negativamente, non potendola praticare.
Per ora dobbiamo tenere i denti stretti ancora un po’, con la consapevolezza, però, che si comincia a vedere la luce fuori dal tunnel.

Ciò che il sottoscritto a nome di tutto lo staff di MtbCult.it e BiciDaStrada.it vuole dirvi è di non disperare: le mura domestiche, che spesso ci hanno fatto sentire in prigione, in realtà sono state soprattutto una protezione.
Il momento più difficile, forse, è passato e ci sembra lecito pensare e scrivere che queste ultime settimane saranno meno difficili delle precedenti.

Nel frattempo vi invitiamo a considerare l’uso della bici come mezzo per gli spostamenti concessi dal decreto, cioè per lavoro, per salute, per fare la spesa e per recarsi presso molti dei seguenti esercizi commerciali, come previsto dal DPCM del 10 aprile nella sezione Spostamenti

Commercio al dettaglio
– Ipermercati

– Supermercati
– Discount di alimentari
– Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
– Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
– Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer,
periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di
consumo audio e video, elettrodomestici
– Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in
esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)
– Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi
specializzati
– Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le
telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco:
47.4)
– Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e
materiale elettrico e termoidraulico
– Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
– Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
– Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
– Farmacie
– Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di
medicinali non soggetti a prescrizione medica
– Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in
esercizi specializzati
– Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per
toletta e per l’igiene personale
– Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
– Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
– Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per
riscaldamento
– Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la
lucidatura e affini
– Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via
internet
– Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per
televisione
– Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per
corrispondenza, radio, telefono
– Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
– Commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria
– Commercio al dettaglio di libri
– Commercio al dettaglio di vestiti per bambini e neonati



Servizi per la persona
– Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia

– Attività delle lavanderie industriali
– Altre lavanderie, tintorie
– Servizi di pompe funebri e attività connesse

Non parliamo di attività sportiva in bici e vi invitiamo a munirvi di un lucchetto per tenere più al sicuro la bici mentre si sta dentro al negozio, ma se non altro la bicicletta torna a darci quella benefica sensazione di libertà che a tutti noi manca.

Non abbiamo altri dati, per ora, ma tutto questo concorre comunque a definire uno scenario più positivo e ottimistico rispetto a quello che avevamo davanti qualche settimana fa.
Si tornerà in vacanza?
Si tornerà a parlare di competizioni?
Di Coppa del mondo e di Giro d’Italia?
Tutti in questo momento iniziamo a pensare che, sì, dobbiamo pensare alla ripresa, a ripristinare una “nuova normalità”, a fare di nuovo il nostro ciclismo, ma abbiamo ancora davanti almeno due settimane.
Il 4 maggio e un molto probabile allentamento del lockdown sono vicini: continuiamo a fare i bravi…

Nel frattempo, vi invitiamo a dare uno sguardo all’archivio degli articoli sull’allenamento indoor e in particolare all’articolo sottostante:

Allenamento sui rulli per la Mtb: tre tabelle semplici (ma efficaci)

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti