scritto da Simone Lanciotti in Storie il 26 Nov 2013

Imbambolato in garage davanti alla tua nuova bici…

Imbambolato in garage davanti alla tua nuova bici…
        
Stampa Pagina

E’ meglio che non ti chieda troppo il perché, ma sappi che è una cosa molto comune.
Restare imbambolato in garage a guardare la propria bici.
La guardi, la riguardi e la riguardi ancora.
E non ti stanchi mica.
E’ la tua bici e non riesci a staccarti da lei.
Imbambolato, non ci può essere altra parola.
Perso fra emozioni e “fantasie pedalatorie” dalle quali nessuno riesce più a rapirti.
Sei altrove, perché

«Questa è la mia bici!»

Che cos’è?
Orgoglio? Felicità? Soddisfazione? Frenesia?
Non si sa, ma il motivo di tante emozioni è lì davanti a te ed è tuo.
Le amicizie e la famiglia danno gioie, è vero, anche più grandi, ma con lei è diverso.
Non la puoi paragonare al rapporto con una persona, anche se chi ti sta vicino è ormai disperato e ti crede poco… 😇
Stai sorridendo e se ti guardassi allo specchio in questo istante ti vedresti felice.
Mica poco…

Imbambolato in garage

Eccola qui, immobile come l’hai lasciata.

Cambi angolazione e scopri che lei ti piace ancora di più.
Ti comunica velocità.
Il movimento centrale basso.
Il carro corto.
Le ruote da 29 pollici.
Lo sterzo così “aperto”.
Il telaio in carbonio della migliore specie.
Le gomme ancora nuove (sì, questo dettaglio fa proprio tanto)
La taglia giusta, diamine, è proprio quella giusta.

«E’ proprio la taglia giusta per me».

E’ tutta lì, che aspetta te e attende il giorno fatidico.
Il primo giorno in sella alla nuova bici.
Ma guarda che meraviglia…
Adesso è nuova e lucente come non lo sarà mai più.
Perfetta.
I raggi lucidi.
I parapolvere della forcella immacolati.
Le gomme ancora profumate di gomma.
E il telaio? Brilla!
Ogni dettaglio splende.

«La mia nuova bici…»

Ogni sentiero che conosci adesso potresti non riconoscerlo.
Tutto cambia quando arriva una nuova bici e all’improvviso ti torna la voglia di fare anche i sentieri più noiosi perché chissà se sono ancora così noiosi con lei?
Tutto cambia in un attimo.
Il tuo mondo diventa più bello e allontanarsi da questo idillio è davvero difficile.
Lo hai costruito tu con le tue fatiche, le tue pedalate, la tua voglia di conoscere sempre meglio e di più la Mtb.
Adesso sei arrivato qui, davanti a una Mtb nuova che ti porterà oltre.
Di questo magari non ne sei consapevole, perché quello che conta è divertirsi, è vero, ma una Mtb nuova, anche se fosse solo il telaio nuovo, ti cambia tutto.
Si apre un nuovo capitolo della tua vita di biker.

Imbambolato in garage

Cambi angolazione, ti avvicini, la guardi nei dettagli. Se questo non è amore…

Non c’è modo di allontanarti da questo stanzino malamente illuminato e freddo.
Quello che puoi fare è metterti in testa una data e un itinerario e fare in modo che quel giorno tutto funzioni alla perfezione, come del resto ti auguri per tutte le volte che pedali.
Si sta facendo tardi.
Lei è lì, non scappa ed è bello sapere che è lì.
Fuori fa freddo.
C’è la neve in montagna.
Il weekend è ancora lontano.
Una volta avresti digrignato i denti pensando ai tuoi doveri irrevocabili.
Oggi no.
Fai un passo indietro.
La guardi ancora una volta.
Spegni la luce.
E la vedi ancora brillare.
Ci vediamo presto, bella…

Dite la verità: quante volte è capitato anche a voi di restare immobili e imbambolati ad ammirare la vostra bici?



        
Torna in alto