Come saranno le e-Mtb del futuro pt5? Ecco qualche idea…

Simone Lanciotti
|

Come saranno le e-Mtb del futuro?
Quali novità potremmo vedere a breve?
Come stanno evolvendo le Mtb a pedalata assistita?

Dato che questa tipologia di bici è diventata la categoria che traina più di tutti le altre lo sviluppo in ambito mountain bike è lecito immaginare-ipotizzare cambiamenti (anche significativi) che potrebbero arrivare nei prossimi mesi.
O forse anche settimane.
Andiamo per ordine.

Meno coppia è meglio?

Ciò che le e-Mtb leggere hanno creato è una categoria di mezzi che intriga sempre di più.
Certo, occorre avere ben presente le loro limitazioni (ne abbiamo parlato a fondo qui), ma nel complesso hanno una potenzialità di utenza ancora molto ampia.
Cosa convince di più delle e-Mtb leggere? 
La ridotta coppia motrice permette alla bici di essere più leggera e di avere un comportamento e un’estetica che sono più vicini a quelli di una Mtb tradizionale.

Cioè, diventa un po’ più facile da gestire e capace di affrontare i medesimi single track che si affrontano con la Mtb, ma con meno fatica.
In fondo, i “motoroni” da 85-90 Nm sono davvero utili in due occasioni: su salite molto tecniche (se si è in grado di spremerli per bene) oppure per fare zero fatica (o quasi).

In ogni caso, l’evoluzione sta andando nella direzione di ridurre le dimensioni del motore senza ridurre di troppo la coppia motrice.
In pratica si sta parlando di un nuovo parametro da considerare: la densità di coppia motrice del motore elettrico.

Schermata 2022 05 05 Alle 6.25.44 Pm
Un'immagine tratta dal test del nuovo Bosch Smart System, di cui vi abbiamo parlato qui

Batterie sempre più piccole

Gli ioni di litio resteranno ancora per un po’ (forse…), mentre potrebbero esserci sviluppi interessanti per la parte che riguarda l’elettronica di gestione delle batterie.
I chipset hanno comunque un certo ingombro e, soprattutto, visto che nel mondo dell’elettronica, dei software e dell’elettrico in generale di player ce ne sono tantissimi e anche di molto forti non è affatto escluso che qualcuno di questi si affacci in modo deciso nel mondo della bici.
A mio avviso è solo questione di tempo.

Assistita, ma solo se ti va

L’aveva proposta Lapierre qualche anno fa per prima e l’ha riproposta anche Transition di recente: una e-Mtb con motore limitato nella coppia e che all’occorrenza fa a meno (o quasi) del motore e della batteria. Cioè, diventa una Mtb tradizionale.
Viene da domandarsi se in futuro tutte le Mtb da trail ed enduro (ammesso che continueranno a chiamarsi così…) avranno di default questa concezione costruttiva.
Cioè, una Mtb che, se vuoi, diventa elettrica.

Transition Relay
La nuova Transition Relay 2, presentata qualche giorno fa

Il peso conterà sempre meno?

Oppure conterà sempre di più?
Diciamo che le e-Mtb ci hanno fatto acquisire nuove consapevolezze sul peso.
E’ un numero dal quale non si sfugge, ma in campo Mtb elettrica conta più dove è collocato.
Perché se è perlopiù in basso e sulle masse sospese (cioè sul telaio) allora non è per forza una limitazione insopportabile.

Anzi, le e-Mtb grazie al loro “effetto GS” di cui abbiamo parlato (fra il serio e il faceto) qualche tempo fa si fanno apprezzare in discesa proprio per il loro baricentro schiacciato in basso.
E chi l’avrebbe mai detto 5-6 anni fa?

Cosa sta per succedere al cambio?

Per cortesia, cara bike industry, togli il cambio da quella posizione.
Chissà che non siano proprio le e-Mtb a consentire questo cambiamento epocale?
Magari con una già più volte invocata soluzione di tipo bear box, che una certa Shimano sembra aver già brevettato.
Ma se Shimano è diventata quel che è diventata è anche grazie alla sua forza progettuale e alla sua capacità di creare soluzioni da brevettare.
Che magari un giorno diventeranno realtà.
Come ci disse Shimano stessa in questa intervista.

Come Saranno Le E-Mtb Del Futuro
Uno schema del brevetto Shimano di motore elettrico con integrata la scatola del cambio (gear box)

Come saranno le e-Mtb del futuro?

Beh, queste sono delle ipotesi, basate sull’analisi dello stato attuale dei prodotti e su rumors da addetti ai lavori.
Voi cosa ne pensate?

Rispondete nei commenti qui sotto, ma prima vi chiediamo di registrarvi.

Qui altri articoli su prototipi e novità prossime al debutto e qui trovate la puntata precedente di questa serie di articoli.

Condividi con
Sull'autore
Simone Lanciotti

Sono il direttore e fondatore di MtbCult (nonché di eBikeCult.it e BiciDaStrada.it) e sono giornalista da oltre 20 anni nel settore delle ruote grasse e del ciclismo in generale. La mountain bike è uno strumento per conoscere la natura e se stessi ed è una fonte inesauribile di ispirazione e gioia. E di conseguenza MtbCult (oltre a video test, e-Mtb, approfondimenti e tutorial) parla anche di questo rapporto privilegiato uomo-Natura-macchina. Senza dimenticare il canale YouTube, che è un riferimento soprattutto per i test e gli approfondimenti.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right