VIDEO - Forcellino Sram UDH: come funziona e perché è utile

Daniele Concordia
|

Da un paio di anni a questa parte, molte Mtb montano un forcellino Sram UDH, ma siamo sicuri che alcuni di voi non hanno capito bene cos'è e come funziona, o magari non si sono mai posti la domanda.

Forcellino Sram Udh




In questo articolo vogliamo fare un po' di chiarezza, spiegando i benefici di questa soluzione, introdotta da Sram nel 2019.
Iniziamo subito con un video, realizzato proprio da Sram:

UN FORCELLINO UNIVERSALE

La sigla UDH è l'acronimo di "Universal Derailleur Hanger", che significa proprio "forcellino del cambio universale".
Anche se la sua presentazione non ha fatto troppo clamore, a nostro avviso il forcellino UDH è una soluzione geniale, che facilita di molto la sostituzione di questo piccolo supporto, senza il quale non si può montare il cambio posteriore.

Sram Udh


Prima del sistema UDH, ogni bici aveva il suo forcellino, in commercio ne esistono migliaia di tipi e in caso di rottura o disallineamento, trovare quello giusto era un'impresa. Soprattutto per chi era in viaggio e non aveva fatto la scorta dal proprio negoziante di fiducia.

Forcellino Mtb Classico
Uno dei tanti forcellini "classici" in commercio

Con il forcellino Sram UDH tutti questi problemi scompaiono, perché si trova in qualsiasi punto vendita, costa poco (circa 15€) ed è universale, quindi si può montare su quasi tutti i telai.
In effetti, per montare un forcellino UDH c'è bisogno di un telaio predisposto (qui la lista completa delle bici che utilizzano questo sistema), ma c'è da dire che da due anni a questa parte, quasi tutte le aziende hanno sposato questa filosofia e chi non l'ha ancora fatto si sta convincendo...

Forcellino Sram Udh
Un forcellino UDH sulla Yeti ARC

È COMPATIBILE CON GLI ALTRI GRUPPI?

La prima domanda che ci si pone è proprio questa.
Chi monta un cambio Shimano, ad esempio, deve assicurarsi che non avrà problemi di malfunzionamento.
Ma vogliamo rassicurarvi dicendovi che il forcellino Sram UDH è compatibile con tutti i sistemi di trasmissione in commercio, Shimano, Sram e anche i marchi meno blasonati come Sunrace, Box Components e tutti gli altri.

Dsc7612
La nuova Cannondale Scalpel HT monta un gruppo Shimano XTR, ma il forcellino è Sram UDH

COM'È FATTO

Come detto in precedenza, il forcellino Sram UDH richiede un telaio predisposto, con un foro di dimensioni maggiorate sul fodero destro ed un design specifico.
Anche l'asse passante deve essere compatibile con il forcellino UDH, nello specifico deve avere un filetto di tipo M12x1,0 con lunghezza della filettatura di 12,7 mm.
La rondella che si posiziona tra il telaio e il bullone del forcellino, invece, è specifica per ogni telaio.
Qui sotto un'immagine che semplifica la comprensione:

Forcellino Sram Udh
D (perno passante), A (parte interna forcellino UDH), C (rondella), B (bullone esterno forcellino)

QUALI VANTAGGI?

Il forcellino Sram UDH, oltre ad essere universale, offre anche dei vantaggi in termini di protezione di cambio/telaio, di precisione del cambio e di riduzione degli inconvenienti tecnici.

- Più protezione: il forcellino è in grado di ruotare all'indietro se riceve un impatto. Questo permette di salvaguardare l'integrità della gabbia e di tutto il cambio.

Sram Udh Rotazione
In seguito ad un impatto proveniente dall'anteriore, il forcellino fa ruotare il cambio verso il posteriore

- Più precisione: è previsto un leggero gioco laterale (pochissimi millimetri) che facilitano l'allineamento della catena e la regolazione del cambio stesso.
- Meno inconvenienti: nella parte interna, quella vicina al pignone più piccolo, il forcellino Sram UDH ha un piccolo scalino che evita alla catena di incastrarsi tra telaio e cassetta.

Forcellino Sram Udh
Con la freccia è indicata la sporgenza, lo scalino che evita alla catena di incastrarsi tra cassetta e telaio
Forcellino Sram Udh
Si vede bene anche qui

Capite bene, quindi, che il sistema UDH è molto più di un semplice forcellino, ma è un dettaglio prezioso che evita parecchi sbattimenti, sia mentre si gira in bici, sia in officina...
Parliamoci chiaro, gli standard sono diventati troppi: movimenti centrali, perni ruota, filettature e chi più ne ha, più ne metta.
Sram, con il forcellino UDH, ma anche con il sistema DUB, si sta impegnando per rendere tutto più facile e per questo ci sentiamo di ringraziarla.

Ecco qualche "rumors" sul futuro dei cambi Sram Eagle AXS:

Sotto un tutorial sul montaggio e la configurazione del cambio Sram Eagle AXS:

Qui tutti gli articoli e test sui componenti Sram.


Condividi con
Sull'autore
Daniele Concordia

Mi piacciono il cross country e le marathon, specialità per le quali ho un'esperienza decennale. Ho avuto un passato agonistico sin da giovanissimo, ho una laurea in scienze motorie e altri trascorsi professionali nell’ambito editoriale della bici.

Iscriviti alla nostra newsletter

... E rimani sempre aggiornato sulle ultime notizie!
Logo MTBCult Dark
Newsletter Background Image MTBCult
arrow-leftarrow-right