scritto da Daniele Concordia in Tecnica il 07 Set 2018

Le bici dei pro’ per il mondiale Dh: eccentriche quanto basta!

Le bici dei pro’ per il mondiale Dh: eccentriche quanto basta!
        
Stampa Pagina

Continuiamo a parlare delle bici dei pro’ per il mondiale di Lenzerheide, ma passiamo alla downhill, un settore in cui forse la personalizzazione è ancora maggiore.
Iniziamo dalla Commencal Supreme Dh 29 del vincitore della Coppa del mondo 2018, Amaury Pierron.

bici dei pro' per il mondiale

 

bici dei pro' per il mondiale

Ammortizzatore ad aria RockShox Super Deluxe

bici dei pro' per il mondiale

Mozzi personalizzati. Si nota anche il sensore antivibrazione Axxios Technology



Aaron Gwin

bici dei pro' per il mondiale

La Yt Tues di Aaron Gwin è mooolto eccentrica ma anche molto cool. Tanta roba!

bici dei pro' per il mondiale

Ammortizzatore ad aria anche per Gwin, ma stavolta Fox

bici dei pro' per il mondiale

Cambio Trp? Sì, è un prototipo…

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale



Troy Brosnan

bici dei pro' per il mondiale

La Canyon Sender di Troy Brosnan con grafiche australiane

bici dei pro' per il mondiale

Richiami al mondiale di Lenzerheide

bici dei pro' per il mondiale

Danny Hart

bici dei pro' per il mondiale

La Saracen Myst di Danny Hart con grafiche britanniche, ammortizzatore a molla e forcella Fox 40.

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Non solo la bici, Danny Hart avrà anche il casco personalizzato…

bici dei pro' per il mondiale



Loic Bruni

Visualizza questo post su Instagram

 

Here you go ! 💥 One of my best worlds bike ready for practice Tomorrow. Thanks to our rad sponsors and Jacko for the beautiful piece 🔥❤️

Un post condiviso da Loic Bruni (@loicbruni29) in data:

Miranda Miller

bici dei pro' per il mondiale

Miranda Miller utilizzerà la Specialized Demo 8 come Loic Bruni, con sospensioni Ohlins

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Ammortizzatore a molla personalizzato

bici dei pro' per il mondiale

Pedali a sgancio Crank Brothers

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale



Luca Shaw

bici dei pro' per il mondiale

La Santa Cruz V10 Custom di Luca Shaw

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Per lui e per gli altri riders del Team Santa Cruz Syndicate anche casco e completo abbinati

Qui la bici di Loris Vergier:

E qui quella di Greg Minaar:

Martin Maes

bici dei pro' per il mondiale

Al mondiale Dh parteciperà anche il forte endurista belga Martin Maes, nonché dominatore dell’ultima prova di Coppa a La Bresse. Ecco la sua Gt Fury

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Il team Ms Mondraker di Laurie Greenland, Brook MacDonald, Mike Jones e l’italiano Johannes Von Klebelsberg ha scelto una grafica unica per tutti gli atleti, ma sempre customizzata per il mondiale. Ecco le loro Mondraker Summum:

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Soluzioni artigianali anti-vibrazioni della catena

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Tahnée Seagrave

bici dei pro' per il mondiale

La Transition TR11 di Tahnée Seagrave

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

Tracey Hannah

bici dei pro' per il mondiale

La Polygon XquareOne Dh di Tracey Hannah è decisamente cattiva!

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale

bici dei pro' per il mondiale



Concludiamo questa carrellata di immagini sulle bici dei pro’ per il mondiale Dh con l’azzurro Loris Revelli, che corre su Devinci.

bici dei pro' per il mondiale

Revelli a Lenzerheide correrà con una Devinci Wilson personalizzata da Core Stickers, un’azienda di grafica proveniente dal mondo dei motori.

bici dei pro' per il mondiale

Anche il casco è personalizzato per l’occasione: tricolore su fondo azzurro



        
Torna in alto