• 34
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  

FREJUS – Siamo in Francia, all’evento di fine stagione più celebre e affollato d’Europa, famoso anche per l’Expo, oltre che per le gare. Un’occasione per i vari marchi per avere un contatto diretto con i bikers, ma anche per noi, che ogni volta riusciamo a trovare qualche chicca o spunto tecnico interessante.
Ecco a voi qualche novità e curiosità dalla Roc d’Azur 2018.

Iniziamo da un materiale Vintage, ma che a quanto pare affascina ancora tanto.
Lo stand di Leon, marchio francese specializzato nella realizzazione di telai custom in titanio, infatti, è stato preso d’assalto.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La Leon Semita: full suspension in titanio con escursione posteriore di 75 mm, abbinato ad una forcella da 100 mm. Il telaio pesa 2 kg e costa 1700€ senza ammortizzatore. E’ personalizzabile in tutto e per tutto, garantito per 50 anni!



curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

 

A proposito di personalizzazione, guardate che belli i cerchi Duke, disponibili in tante versioni e customizzabili sia nei colori, sia nell’allestimento.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Quelle in primo piano sono le ruote Duke Lucky Jack SLS 6Sters Xc: cerchio carbon con canale interno da 25,6 mm, peso 1190 grammi la coppia!
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La scelta dei mozzi è molto vasta…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Allo stand Duke è esposta anche la Bmc Foustroke di Julien Absalon, che nonostante sia ormai un “ex”, ha sempre un grande appeal verso i francesi.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

E a proposito di fuoriclasse francesi, allo stand Commençal c’erano le bici di due “fermoni”…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La Commençal Supreme Dh di Amaury Pierron, vincitore della Coppa del mondo Dh 2018.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
E la Commençal Meta Am 29 di Cécile Ravanel, vincitrice (o dominatrice) dell’Enduro World Series 2018 tra le donne elite.
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Era ancora presente la punzonatura della gara EWS di Finale

Tanti curiosi, ovviamente, anche davanti alla Scott Spark Rc iridata di Nino Schurter…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

Ricordate il marchio Sunn? A fine anni Novanta lo portò molto in alto Miguel Martinez, ora ci pensa Joshua Dubau, campione europeo U23.
Ecco un prototipo di hardtail da Xc 2019 molto particolare.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La Sunn prototipo 7.0 di Joshua Dubau

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Dubau usa delle gomme Hutchinson Skeleton
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La tabella utilizzata al mondiale di Lenzerheide

Adesso entriamo più nel tecnico…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
I pedali Look X-Track sono una delle novità più interessanti del brand francese. E ora esiste anche una versione per il Gravity denominata X-Track En-Rage.
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Le gomme Maxxis Rekon Race vanno ad ampliare ancora di più la scelta per Xc e marathon. Il disegno versatile intriga parecchio…

La scelta dei pacchi pignoni aftermarket a 12 velocità non è vastissima, ecco perché Kcnc propone un’alternativa che diventerà realtà tra un mesetto. Guardate qui…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Il prototipo di un pacco pignoni Kcnc a 12 velocità per corpetto XD: dentatura 10-50, composto da due pezzi avvitati tra loro, ognuno dei due pezzi è sostituibile in caso di usura. Mica male…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
In questa immagine si notano le viti posteriori per smontare le due parti tra di loro. Prezzo e peso di questa cassetta non sono ancora disponibili, ma a primo impatto sembrerebbe leggera. Tra un mese circa sarà presentato ufficialmente.
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Restando in tema trasmissione, parliamo di Enduro Bearing. Il marchio specializzato nella produzione di cuscinetti di alta qualità produce anche delle pulegge cambio. Sono disponibili per tutti i gruppi. Il punto di forza è sicuramente la durata.

A proposito di trasmissione: grasso colorato? Why not…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

Tanto colore anche allo stand Orbea, che grazie al servizio MYO dà la possibilità di scegliere la grafica del telaio in tutto e per tutto.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La nuova Orbea Oiz 2019 in versione Tr con forcella e ammortizzatore da 120 mm

Sempre più attenzione anche verso la scelta della sella.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Prologo presenta la Proxima e punta sulla tendenza della sella larga e corta. Questa sella è ancora più larga della Dimension, ma a quanto pare è ancora più versatile…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Selle Smp, invece, con le nuove F30 e F30C abbandona il classico becco ad aquila, o meglio, lo rende meno accentuato.

Sul settore sospensioni si mixa l’alta tecnologia a rivisitazioni di vecchi sistemi…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Da Dt Swiss erano in bella mostra le nuove sospensioni “olistiche” F535 One da all mountain. Questa è la forcella…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Questo è l’ammortizzatore

ABS Fork Tune, invece, rivisita l’idea di elastomero, tanto caro negli anni ’90, rendendolo più tecnologico.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Gli elastomeri di ABS Fork sono di due densità (giallo più duro, rosso più morbido), si inseriscono nella camera d’aria di ogni forcella per renderla più progressiva.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Allo stand ABS Fork era in mostra anche un pezzo di storia delle forcelle da Mtb: la Headshok Moto da Dh!

Siamo in Francia e non poteva mancare Mavic. Ecco le nuove ruote da Xc Crossmax Elite Carbon.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Canale da 26 mm interno e cerchio in fibra per le nuove Crossmax Elite Carbon

E tra i brand transalpini, non sottovalutiamo Rockrider: il brand di Decathlon ha inserito anche una linea e-Mtb!

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
La Rockrider E-St 900, con motore Brose, batteria da 504 Wh
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Perché, la Xc900 da cross country vi sembra brutta??? I particolari sono molto curati…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Rockrider è molto attenta anche al settore abbigliamento e accessori. Guardate che belli gli occhiali…



E restando in tema abbigliamento e accessori, tra le curiosità dalla Roc d’Azur 2018 abbiamo notato una particolare attenzione verso le protezioni minimali e verso l’equipaggiamento per i più piccoli.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Qualche giorno fa abbiamo parlato di protezioni da Xc. Bene, G-Form propone dei modelli molto interessanti che possono essere utilizzati in tutte le discipline.

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Abbigliamento per i piccoli riders e per gli adulti? Ci pensa Shot…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Il casco Alpinestars Vector MIPS da trail riding non è passato inosservato…

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Ma neanche i baggy shorts invernali Denali: da ora in poi potrebbero far comodo…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Molto interessante anche il casco Sweet Pritection Arbitrator, composto in due pezzi e utilizzabile sia nel trail riding, sia nel Gravity.



Chiudiamo questa carrellata di curiosità dalla Roc d’Azur 2018 con un brand italiano famoso nel mondo dei motori.
Polini ha presentato un upgrade del sistema E-P3 per e-Bike, che permette di montare una doppia batteria, avendo nel complesso 1000 Wh di capacità (500+500).

curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Il sistema E-P3 a doppia batteria di Polini esige la costruzione di un telaio specifico, da concordare con i vari marchi di bici. E’ una buona soluzione per chi ama le lunghe distanze…
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
In caso si volesse utilizzare una sola batteria e alleggerire la bici, è disponibile una scocca di copertura per il top tube.
curiosità dalla Roc d'Azur 2018
Il comando remoto del motore Polini E-P3. Questa drive unit si può montare anche sulle e-Road Bike.

Bene, dalla Roc per ora è tutto!
L’evento francese finirà domani con la gara clou, la Gran Fondo.
Noi, intanto, facciamo un altro giro. A bientôt!

curiosità dalla Roc d'Azur 2018

Per maggiori informazioni sulla Roc d’Azur visitate il sito ufficiale.



Daniele Concordia

Ciao, mi chiamo Daniele Concordia e sono nato nel fuoristrada! La Mtb e il motocross sono le mie passioni più grandi, amo l'adrenalina, la fatica e le sensazioni che regala lo sterrato in tutte le sue forme. Ho corso tanti anni in mountain bike, tra Xc e Granfondo nelle categorie agonistiche, ma prima di tutto sono un amante del mezzo e della tecnica in generale. Dal 2012, dopo aver ottenuto la Laurea in Scienze Motorie allo IUSM di Roma, ho avuto la fortuna di fare della mia passione il mio lavoro, non solo come biker, ma anche come intermediario tra aziende, atleti e lettori. Seguitemi su Mtb Cult, qui sotto potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Daniele Concordia