•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Se la nuova Trek Remedy è solo con ruote 27,5” che fine ha fatto l’opzione 29 pollici di Trek con escursioni più generose?
Semplice: c’è la Trek Slash 29 che è la novità da enduro di casa Trek e che sostituisce l’attuale Slash 650b e Remedy 29 (già assente dalla gamma 2016 Trek).

Trek slash 29
La Trek Slash 29 9.9 Rsl

Trek slash 29

Questa nuova Trek si candida a diventare una delle avversarie più temute delle ultime 29er da enduro presentate, ovvero, in ordine cronologico, Evil The Wreckoning e Niner Rip 9 Rdo (ma siamo in attesa anche di altri arrivi) con un travel posteriore di 150 mm, battute Boost e forcella con escursione regolabile a 160 o 130 mm (per facilitare la pedalata sulle salite più ripide).

Trek slash 29

Il telaio è completamente nuovo: prima di tutto segnaliamo che sarà solo in fibra di carbonio, che non avrà più il disegno Full-Floater sulla sospensione posteriore (rimangono però i pivot Abp) e che sul triangolo anteriore troviamo tutte le specifiche tecniche (spessori e diametri dei tubi a parte) che abbiamo già visto sulla nuova Remedy e Fuel Ex 29 e Fuel Ex 27.5 Plus, ovvero il tubo obliquo rettilineo, il sistema di protezione Knock Block, un passaggio cavi Control Freak perfezionato e, nel caso specifico della Trek Slash 29, una solidità del telaio che è molto vicina a quella della Trek Session da Dh.

Trek slash 29

Trek slash 29

Trek slash 29

La scomparsa del disegno Full-Floater (che è una soluzione ancora molto valida per i telai a doppia sospensione di escursione medio-corta) non deve spaventare i puristi del marchio Trek perché, dichiarano i tecnici del marchio americano, grazie all’evoluzione tecnica degli ammortizzatori moderni, l’attacco inferiore dell’ammortizzatore può essere fisso al telaio (foto in basso).

Trek slash 29

In questo modo, dichiara Trek, si riesce a fare più spazio ad ammortizzatori con piggy back più lunghi ed efficienti (in particolare l’ammo di serie è un Fox Float X2 da 230×57,5 mm e quindi allineato al sistema metrico promosso da RockShox), a tutto vantaggio delle prestazioni e permettendo al telaio di arrivare fino alla taglia S (15,5”).
Dettaglio non trascurabile su un telaio da 29 pollici con 150 mm di corsa, anche se occorre precisare che la misura dello stack (qui vi spieghiamo cos’è) è identica per le taglie S ed M il che lascia supporre che la lunghezza del tubo piantone fra la taglia S e la M sia altrettanto simile.
Ufficialmente non è stata comunicata la lunghezza del tubo piantone per le varie taglie e quindi è difficile capire quale sia l’altezza minima di sella per il telaio in taglia S.

Trek slash 29

Trek slash 29

Passiamo alla geometria: la forcella da 160 mm (con 51 mm di offset che si abbinano alla perfezione alle ruote da 29 pollici) porta l’angolo di sterzo a 65,1° e il piantone a 73,6° nella configurazione Low del Mino Link; in configurazione High, invece, gli angoli passano rispettivamente a 65,6° e 74,1°.
Molto interessante la lunghezza del carro posteriore: grazie al sistema Boost e grazie all’eliminazione della compatibilità con il deragliatore, la Trek Slash 29 ha un carro da 43,3 cm, non un valore record, ma comunque un dato molto interessante visto l’uso a cui è destinata.
Per quanto riguarda il tubo superiore, anche qui troviamo delle caratteristiche interessanti: in tg M (cioè la 17,5”) misura 60,5 cm e questo testimonia un allungamento generale del triangolo anteriore.
L’altezza da terra del movimento centrale è di 35,2 cm in modalità High oppure 34,5 cm in modalità Low.
Il passo, cioè l’interasse, nella taglia M in configurazione Low misura 118,7 cm.
Per avere un’idea, quello della Evil The Wreckoning misura 118,3 cm (modalità X-Low) e quello della Niner Rip 9 Rdo 117,8 cm.

Trek slash 29

Trek slash 29

Nel complesso quindi la Trek Slash 29 sarà come si conviene a una moderna bici da enduro: bassa, lunga (almeno il triangolo anteriore) e con angolo di sterzo molto aperto.
Ufficialmente non sarà compatibile con ruote 650b Plus perché secondo Trek la Slash 29 è una bici da gara e il montaggio di ruote diverse può alterarne le prestazioni.
Ufficialmente, inoltre, può ospitare gomme fino a 29×2,6” di sezione, ovvero una misura che non è poi così lontana dallo standard Plus.
Qui potete trovare tutte le specifiche della geometria (cliccate per ingrandire):

Trek slash 29

Per quanto riguarda gli allestimenti, Trek ne prevede due, entrambi con telaio in fibra di carbonio:
– Trek Slash 9.9 Rsl (cioè Race Shop Limited come sulla nuova Trek Remedy): 7499€
– Trek Slash 9.8, della quale al momento non esistono immagini): 5499€
– telaio Trek Slash 9.9: 3699€

Gli allestimenti sono descritti nella scheda seguente (cliccate per ingrandire):

Trek slash 29

e la disponibilità è prevista da ottobre 2016.
Qui trovate le altre novità Trek 2017 pubblicate da MtbCult.it, qui lo Short Test della Slash 29 9.9 Rsl e qui una prima comparativa con la nuova Specialized Enduro 29.

Per informazioni TrekBikes.com

Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti