scritto da Simone Lanciotti in Tecnica il 02 Ago 2013

VIDEO – La doppia anima della Specialized Epic 2014

VIDEO – La doppia anima della Specialized Epic 2014
        
Stampa Pagina

MILANO – E’ la full più venduta di casa Specialized e per il 2014 si presenta con un look e caratteristiche profondamente rinnovate. Andiamo subito al video per evidenziare le principali novità.

Caratteristiche tecniche della Specialized Epic 2014 from Mountainbike Culture Magazine on Vimeo.

Epic più… specializzata
Oltre a migliorarla è stata anche creata una sottofamiglia più specialistica chiamata World Cup (le cui caratteristiche verranno spiegate più avanti). La versione standard, invece, è destinata alle gran fondo e alle gare lunghe così come lo era la versione precedente.
Il telaio è nuovo ed è in fibra Fact 11M. Fra le caratteristiche di spicco c’è l’attacco dell’ammortizzatore concentrico (ripreso dalla Enduro Sx) e adesso lavora su due cuscinetti, migliorando la sensibilità della sospensione posteriore e le doti di trazione della Epic.

La S-Works Epic Carbon 29 World Cup, il modello di punta per le competizioni. E' venduta a 8290€.

La S-Works Epic Carbon 29 World Cup, il modello di punta per le competizioni. E’ venduta a 8290€.

La geometria non è stata modificata ed è rimasta quella dello scorso anno: movimento centrale basso, carro corto (44,8 cm), ma è stato migliorato il lavoro della sospensione posteriore che è diventata anche più leggera. L’obbiettivo, però, era aumentare la rigidità dello snodo dell’ammortizzatore e per questo è stato utilizzato un attacco dal disegno comune a quello di altri modelli (più estremi) di casa Specialized, chiamato Mono.

E' assente l'attacco per il deragliatore sulla versione World Cup. La decal ricorda che il travel è di 95 mm.

E’ assente l’attacco per il deragliatore sulla versione World Cup. La decal ricorda che il travel è di 95 mm.

Novità anche per il Brain: il tubo in Kevlar per il passaggio dell’olio è più leggero di 25 grammi, c’è un nuovo serbatoio (più piccolo) e il Brain Fade ha 4 posizioni soltanto consentendo un range di regolazioni più stretto.
La sensibilità del Brain, però, è aumentata, per migliorare la trazione.
Piccoli ritocchi anche alla cinematica della sospensione Fsr, al fine, anche qui, di aumentare la sensibilità.
Confermato anche l’Autosag che ora ha una regolazione più facile.
Cambia invece il diametro del reggisella che scende a 27,2 mm. Questo ha portato ad diametro del tubo piantone più piccolo e quindi più luce per il passaggio del tubo dell’olio del Brain.

Lo schema delle misure e degli angoli dell'intera gamma Epic 2014

Lo schema delle misure e degli angoli dell’intera gamma Epic 2014

L’attacco del deragliatore è diretto ed è collocato sul tubo piantone anziché sul fodero basso.
I foderi bassi sono di 16 mm più stretti, per evitare contatto fra talloni e foderi durante la pedalata o in discesa.
Il passaggio delle guaine è interno e si presta ai vari tipi di trasmissione, ma è interessante notare che c’è ancora la possibilità di far passare il cavo del freno a disco all’esterno (in caso di interventi con tempistiche stringenti). Vengono fornite varie “finestre” attraverso le quali infilare i cavi nel telaio e, cosa molto importante, c’è un materiale all’interno del telaio che evita lo sbattimento interno della guaina e quindi fastidiosi rumori in discesa.
Il kit telaio S-Works comprende la forcella, la serie sterzo e il reggisella è venduto a 4390€, mentre la versione S-Works World Cup, disponibile solo come bici intera, è venduta a 8290€.

Ecco la Epic Marathon Carbon 29 con accessori Swat di serie.

Ecco la Epic Marathon Carbon 29 con accessori Swat di serie.

Com’è fatta la World Cup?
Questo nuovo modello non si differenzia più solo per un montaggio particolare, ma anche per la geometria differente, la maggiore rigidità e leggerezza e, in generale, maggiore efficienza. Le differenze fra la Epic standard e la Epic World Cup sono proprio nel telaio: lo sterzo sale da 70,5 a 71 gradi, il movimento è più alto di 1,5 mm, interasse dell’ammortizzatore ridotto di 10 mm e corsa di 95 invece di 100 mm (anche sulla forcella), il carro è più corto di 10 mm (43,9 cm in tutto).
Cambia anche la taratura del Brain che diventa più dura, mentre i foderi bassi hanno un disegno Mega-Chainstays (per aumentare la rigidità torsionale).
Ricordate l’intervista a Brandon Sloan, il product manager di Specialized? Ci aveva anticipato, fra le altre cose, che ci sarebbero state delle “creazioni” dedicate esclusivamente al monocorona. E infatti sulla Epic World Cup è del tutto assente l’attacco del deragliatore.
Rimangono i due portaborraccia e c’è la compatibilità con il sistema Swat (il cui kit completo pesa circa 450 grammi).
Nuova anche la guarnitura full carbon: spider integrato nella pedivella, giro bulloni da 104 mm e maggiore rigidità. La costruzione prevede un asse unico (e non più costituito da due pezzi) e per avere la massima compatibilità con varie misure di corone è stato scelto un giro bulloni da 104.

Ma che cos’è lo Swat?
Non è la squadra speciale anticrimine, ma un acronimo che significa Storage Water Air Tools e che risolve una serie di problematiche a chi affronta gare di lunga durata Marathon, ma anche uscite più brevi. Dove mettiamo gli accessori per eventuali riparazioni? Specialized ha ideato una serie di soluzioni denominate, appunto, Swat, che previste di serie su tutte le bici Specialized della serie Expert e Marathon.
In questo video è possibile comprendere rapidamente di cosa si tratta.

Gli accessori Swat di Specialized from Mountainbike Culture Magazine on Vimeo.

Lo Swat stage 3 (cioè quello completo) è disponibile in aftermarket, è compatibile con la versione World Cup, ma il Box e il Tool (cioè l’Emt che si colloca nei pressi dell’ammortizzatore) non sono retrocompatibili.

Nuove ruote Roval Control Sl
Altra novità sono le ruote Roval Control Sl: il peso della coppia è di 1370 grammi e rispetto alla versione 2013 solo il mozzo posteriore non è cambiato. Il cerchio ha un profilo senza dente (disegno già ampiamente utilizzato in ambito moto e auto) per migliorare la resistenza del carbonio nel tempo, è tubeless compatibile e ospita 24 raggi davanti e 28 dietro. Il cerchio è largo 23 mm.
Per migliorare la durata e l’isolamento da detriti e polvere i cuscinetti hanno una guarnizione aggiuntiva a labirinto.

Le altre novità di casa Specialized
Per conoscere le altre novità 2014, in questo articolo si parla della gamma Specialized Enduro 2014, mentre qui c’è la Specialized Camber 2014 e qui le novità sugli altri modelli.
Su cyclinside.com, invece, le novità del mondo strada del marchio californiano.

Prezzi al pubblico
La gamma Epic è proposta nelle seguenti varianti:
S-Works Epic Carbon 29 World Cup: 8290€
S-Works Epic Carbon telaio 29: 4390€
Epic Marathon Carbon 29: 6090€
Epic Expert Carbon 29 WC: 5850€
Epic Expert Carbon 29: 5490€
Epic Comp Carbon 29: 3690€
Epic Comp M5 29: 2790€

Per informazioni www.specialized.com

        
Torna in alto