scritto da Redazione MtbCult in Biciclette,Test,Video il 06 Ago 2019

VIDEO TEST – Specialized Epic HT 2020: più capace e più “silenziosa”

VIDEO TEST – Specialized Epic HT 2020: più capace e più “silenziosa”
        
Stampa Pagina

La Specialized Epic HT 2020 è stata presentata qualche settimana fa negli Stati Uniti, ma siccome in quella occasione non abbiamo avuto modo di provarla come si deve, abbiamo chiesto a Specialized di farcela avere a casa prima del lancio ufficiale…
Detto, fatto!
Ora, dopo qualche uscita sui nostri sentieri con la Specialized S-Works Epic HT 2020, siamo già in grado di darvi dei feedback più precisi sui dettagli e sulle sensazioni di guida.
Iniziamo subito con un video e in fondo all’articolo trovate le immagini e i prezzi della gamma completa:

1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Geometria: 10
Come avrete capito dal video, le geometrie della nuova Specialized Epic HT sono state riviste in funzione delle richieste del mercato e dei riders ufficiali.
In particolari, le modifiche più importanti sono state fatte sulla parte anteriore del telaio e infatti lo sterzo passa da 69,8 gradi a 68,5 gradi: oltre un grado di differenza che viene abbinato ad un rake della forcella ridotto (42 mm contro i 51 mm del modello precedente). Se volete saperne di più su angolo di sterzo e rake della forcella, leggetevi questo articolo.
Restando sempre sulla parte anteriore della bici, il reach è stato allungato di oltre un centimetro, nello specifico, in taglia M si passa da 41,8 cm a 43 cm.
Per non stravolgere l’assetto, però, si utilizzano degli attacchi manubrio più corti, dai 60 ai 75 mm in base alla taglia.
L’inclinazione del piantone (74 gradi) e la lunghezza del carro (43 cm) non sono stati cambiati.
Ecco le geometrie complete di tutte le taglie disponibili (S, M, L e XL):

Nel complesso, quindi, le geometrie rispetto alla precedente Epic HT sono state perfezionate, ma non stravolte, per offrire una posizione più centrale ed un maggior controllo nei tratti tecnici, mantenendo però un interasse corto e quindi la maneggevolezza nei sentieri stretti.

Specialized Epic HT 2020

Specialized Epic HT 2020

– Assetto in sella: 9,5
E’ bastato regolare l’altezza e l’arretramento della sella per trovare subito un buon assetto. La prima sensazione, comunque, è molto simile a quella già avuta con la Epic HT precedente: ci si sente “dentro” la bici e la spinta sui pedali è immediata.
Volendo fare i pignoli, in taglia M avrei montato uno stem leggermente più corto di quello da 75 mm di serie e magari anche più inclinato.
Piccolezze, comunque, da valutare caso per caso in base alle necessità personali.
Quando ci si alza sui pedali, si avverte immediatamente la nuova posizione più distesa, che obbliga ad una guida più avanzata e “aggressiva”.

Specialized Epic HT 2020

Specialized Epic HT 2020




– Cura costruttiva: 10
Sono molti i dettagli perfezionati sulla Specialized Epic HT 2020, a partire dalla struttura vera e propria, che è stata ridisegnata per ridurre il peso, ma non solo.
Avvalendosi anche della filosofia “Rider First Engineered” che ottimizza il layup del carbonio in base alla taglia del telaio.
La disposizione degli strati di carbonio (Fact 12M per il modello S-Works e Fact 11M per tutti gli altri modelli) è stata modificata, insieme alla forma dei tubi e all’impiego delle resine: è stato eliminato tutto il materiale superfluo, impiegandolo invece dove serviva davvero.

Specialized Epic HT 2020

Specialized Epic HT 2020

Specialized Epic HT 2020

Ad esempio, i foderi obliqui del carro sono di diametro maggiore, ma con spessori ridotti e una fibra di carbonio ad hoc che li rende più flessibili, mentre il tubo sella passa da 27.2 a 30.9 mm di diametro, ma viene abbinato ad un piantone curvo.
Queste modifiche, oltre a rendere il telaio più comodo nella parte posteriore, permettono di utilizzare dei copertoni più larghi (fino a 2.3-2.4”) e aumentano le possibilità di montare dei reggisella telescopici ad hoc (i modelli da 27.2 in commercio sono veramente pochi).
Lo sterzo più aperto ha permesso di eliminare il “fork stopper” in gomma presente sul vecchio modello e ora non più necessario.
Inoltre, la nuova Specialized Epic HT 2020 presenta un movimento centrale filettato al posto del Press Fit: un dettaglio che migliora sicuramente la funzionalità e semplifica le operazioni di manutenzione senza aumentare troppo il peso.

Specialized Epic HT 2020

Tutte queste modifiche, insieme all’eliminazione degli inserti in alluminio nei forcellini posteriori, permettono al telaio della nuova Epic HT S-Works di raggiungere un peso di soli 790 grammi (in taglia M), circa 75 grammi in meno rispetto alla versione precedente di pari livello.
La differenza di peso tra il telaio S-Works e i modelli Pro, Expert, Comp e Carbon è di circa 140 grammi.

– Peso telaio e/o bici: 9
La Specialized Epic HT 2020 in versione S-Works Carbon Sram AXS che abbiamo ricevuto in test, ossia il modello top di gamma con cambio elettronico, pesa 9170 grammi con pedali Shimano XTR e gomme tubeless.
Senza pedali, il peso scende di poco sotto i 9 chili.
Vista la riduzione di peso del telaio, ci aspettavamo un valore ancora più basso, ma calcolando che questo modello monta di serie il misuratore di potenza Quarq, entrambe le gomme da 2.3”, lo smagliacatena Swat nel tubo di sterzo (foto in basso) e le manopole con lock-on, questo peso ci sembra accettabile.
Esiste comunque un modello “Ultralight”, con gruppo Sram XX1 Eagle (non AXS) e senza powermeter, forcella Fox 32 Step Cast (senza Brain), freni Magura MT8 SL ed altri componenti più leggeri, che pesa meno di 8 chili.

Specialized Epic HT 2020

Specialized Epic HT 2020

– Prezzo telaio e/o bici: 8
La versione S-Works Carbon Sram AXS da noi provata costa 9399€ e non 9299€ come detto nel video a causa di una variazione dei prezzi dell’ultim’ora.
Un prezzo per niente economico, certo, ma in linea con i modelli top di gamma della concorrenza.
Parliamo di una bici pronto gara che non ha bisogno di modifiche particolari, c’è anche il misuratore di potenza di serie (foto in alto) e questo è un “plus” molto importante per chi utilizza il parametro della potenza in allenamento e in gara…
La versione S-Works Carbon Ultralight costa invece 8299€, mentre il kit telaio S-Works costa 2999€.
Le bici complete con telaio Fact 11M (non S-Works) partono dai 2199€ ed arrivano ai 5499€.

– Garanzia sul telaio: 9,5
Specialized prevede una garanzia a vita sui telai e sulle ruote Roval.
Per attivarla è necessario essere in possesso della prova d’acquisto.
La verniciatura degli stessi, invece, è garantita due anni così come tutti gli accessori e i componenti.
Per saperne di più sulla garanzia Specialized cliccate qui.

Voto finale (da 1 a 10): 9,3

Specialized Epic HT 2020



2 – COMPORTAMENTO IN SALITA: 9,5
Come già accennato, si avverte subito l’efficienza in pedalata e questo diventa un pregio anche quando la strada sale.
Anche senza avanzare troppo la sella, si ha sempre la sensazione di spingere diretti sull’asse del pedale, anche sulle pendenze ripide.
Inoltre, il fatto di sentirsi “dentro” la bici offre una grande stabilità sui sentieri sconnessi a salire.
Il carro molto compatto offre una grande reattività sui fondi battuti, ma allo stesso tempo le maggiori doti di “compliance” lo rendono anche più comodo e prestante sui terreni smossi.
In questo aiuta anche la gomma posteriore di sezione maggiore, che può essere utilizzata anche a pressioni più basse…
Lo sterzo più aperto e il rake della forcella ridotto a 42 mm permettono di superare molto meglio i tratti ripidi con rocce e radici.
Non ho dato il massimo dei voti per via del comportamento della forcella: quando ci si alza sui pedali, la RockShox Sid Brain Ultimate con sistema Brain ha circa un centimetro di gioco prima di bloccarsi.
Non proprio il massimo sulle salite asfaltate o su sterrato battuto, viste le velleità agonistiche di un mezzo come la Specialized Epic HT 2020.
Questa sensazione poco piacevole, tuttavia, può diventare un pregio sulle salite sconnesse da percorrere seduti, perché la forcella copia meglio le asperità del terreno.

Specialized Epic HT 2020

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA: 9,5
La nuova geometria si avverte sin da subito, soprattutto su salti, drop o in tutte quelle situazioni in cui ci si trova davanti ad un ostacolo e bisogna superarlo di slancio.
Non si ha mai la sensazione di “impuntamento”, l’azione è fluida e la forcella non sbacchetta.
All’atterraggio dai salti si ha più sicurezza, ma in generale per far rendere al massimo la nuova Specialized Epic HT bisogna abituarsi all’assetto più avanzato, caricando di più sulla ruota anteriore.
Stesso discorso in curva, dove lo sterzo più aperto invita ad anticipare le curve ed approcciarle in modo più deciso.
Il rake ridotto, tuttavia, contiene il passo totale della bici ed aiuta ad abituarsi prima al nuovo feeling di guida.
Il carro “flex” dà una mano sui tratti sconnessi e insieme alla gomma posteriore di sezione maggiore perdona un po’ di più, a beneficio del comfort e della sicurezza.
Anche in questo caso, con una forcella tradizionale (a mio avviso) le prestazioni potrebbero essere ancora migliori.
Il sistema Brain ha quel leggero “ritardo” nell’apertura del circuito idraulico che a volte rende l’anteriore più scorbutico e nervoso, soprattutto sugli impatti bruschi e ripetuti.

Specialized Epic HT 2020

4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO: 10
Sul pedalato, la Specialized Epic HT 2020 mi ha convinto sin da subito.
E’ proprio in questo frangente che si avverte di più la differenza rispetto al modello precedente e dove a mio avviso rende al meglio.
Sull’asfalto e sui terreni battuti, il telaio leggero e reattivo offre un feeling eccezionale, ma è sullo sconnesso che dà il meglio di sé.
Il nuovo carro filtra veramente tanto le vibrazioni e permette di fare un buon passo da seduti anche se il terreno non è regolare.
Sul fondo sconnesso questa Mtb è “silenziosa”, non perde un colpo e scorre veramente bene.
Rispetto alla precedente Epic HT, sul pedalato è sicuramente più docile e confortevole.

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 9,5

Specialized Epic HT 2020



In conclusione…
Con la Epic HT 2020, Specialized segue la tendenza già messa in pratica da altri marchi, più o meno noti, di realizzare una hardtail molto più versatile e prestante in tutte le situazioni.
L’era delle front “granitiche” e super esigenti è finita e il marchio della grande “S” conferma questa inversione di rotta.
Se cercate un mezzo leggero, divertente e pronto per assecondare le esigenze dei riders amanti delle competizioni, la Specialized Epic HT 2020 è un’opzione da prendere in considerazione.
Il prezzo?
Sì, non è tra i più economici, ma c’è la possibilità di scegliere tra sei modelli, che vi mostriamo di seguito, e adatti a tutte le tasche.

Specialized S-Works Epic Ht AXS: 9399€

Specialized S-Works Epic Ht Ultra Light: 8299€

Telaio Specialized S-Works Epic HT: 2999€

Specialized Epic Ht Pro: 5499€

Specialized Epic Ht Expert: 4199€

Specialized Epic Ht Comp: 2699€

Specialized Epic Ht: 2199€

Qui tutti gli articoli sulle hardtail da Xc.

Qui tutti gli articoli che parlano di Specialized.

Per informazioni Specialized.com



voto:  9,5 / 10

PRO:

Comfort carro posteriore, prestazioni in generale, geometrie, peso, misuratore di potenza di serie sul modello S-Works AXS, cura dei dettagli, movimento centrale filettato.

CONTRO:

Prezzo, tuning sistema Brain della forcella, attacco manubrio di serie troppo lungo e poco inclinato.

Scheda Tecnica

  • Caratteristiche del telaio:
    Carbonio Fact 12M realizzato con tecnologia Rider First, peso 790 grammi in taglia M. Carro Boost 12x148 mm, movimento centrale BSA (filettato), passaggio interno dei cavi, geometrie rinnovate, reggisella da 30,9 mm, 4 taglie (S, M, L e XL).
  • Travel:
    100 mm
  • Diametro ruote:
    29"
  • Peso bici completa:
    9170 grammi con pedali Shimano XTR e gomme tubeless (modello S-Works Carbon Sram AXS).
  • Angolo di sterzo:
    68,5 gradi
  • Angolo sella:
    74 gradi
  • Tubo orizzontale:
    60,4 cm in taglia M
  • Carro:
    43 cm
  • Interasse:
    111,5 cm in taglia M
  • Prezzo:
    9399€
        
Torna in alto