• 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Durante il test della Canyon Strive Cf, proprio per mettere alla prova per bene questa bici, Canyon ha messo su una mini gara di enduro fra gli atleti del team e i giornalisti invitati.
E sostanzialmente si è trattato di una gara “alla cieca”, cioè senza poter fare ricognizioni del tracciato, durante la quale saper interpretare il percorso e scegliere in anticipo le traiettorie si sono rivelate due doti molto importanti.
Come del resto in tutte le gare di enduro.
E proprio su quest’ultimo punto (ovvero il concetto di saper anticipare) abbiamo chiesto a Fabien Barel dei consigli di guida su come migliorare la propria abilità.
Vi lasciamo al video adesso (con sottotitoli in italiano).

Quindi, Barel pensa che, dato che i percorsi di enduro sono molto più lunghi di quelli da Dh, saper “leggere” il terreno e saperlo interpretare siano due doti fondamentali nell’enduro e ci ha spiegato come allenarle.
Quanti di voi hanno mai fatto allenamenti specifici di questo tipo?

Ps: non fatevi ingannare dalla foto in alto. Si tratta di un’immagine di archivio, perché Fabien Barel è ancora in riabilitazione al momento. Per quanto riesca a muoversi con facilità, il francese in questo momento non può stare seduto e indossa un tutore che sostiene il busto per evitare di stressare la colonna vertebrale. La strada per il recupero, purtroppo, è ancora molto lunga…



Simone Lanciotti

Salve, mi chiamo Simone Lanciotti... e sono un appassionato di mountain bike come voi. Mi piace talmente tanto raccontare la mia passione per la Mtb che circa 20 anni fa ne ho fatto una professione. MtbCult.it è la stata la prima rivista che ho creato; poi eBikeCult.it e infine BiciDaStrada.it. La bicicletta in generale è stata ed è ancora per me una scuola di vita. Quindi, il viaggio continua e grazie per il contributo che date al nostro lavoro. Di seguito potete trovare tutti gli articoli firmati dal sottoscritto. Simone Lanciotti