scritto da Daniele Concordia in Domande,Scegliere la Mtb il 29 Nov 2018

Cannondale Jekyll: «La versione 29″ è davvero indispensabile?»

Cannondale Jekyll: «La versione 29″ è davvero indispensabile?»
        
Stampa Pagina

Davide Morsia
Via email
Ciao a tutti sono un vostro “seguace” specialmente per i short test.
Vorrei comprare una Cannondale Jekyll modello 2015, da 27,5” con ammortizzatore Dyad, per intenderci, ma i miei amici me la sconsigliano perché dicono che sono meglio le 29” (uno di questi mi consiglia addirittura una Habit).
Detto questo, per me è anche una questione economica, la Jekyll del 2015 di un conoscente è praticamente intatta e chiede 1800€, invece per una bici nuova da 29” il prezzo si aggira dai 2500€ ai 3500€.
Le 29″ sono così indispensabili ?
Tra il vecchio modello e il nuovo cosa cambia in termini di pedabilità in salita scorrevole e tecnica?
In discesa invece?
Grazie mille per l’attenzione.

Cannondale Jekyll

La Cannondale Jekyll 2015



Risponde Daniele Concordia
Ciao Davide, facciamo una premessa: non ci hai detto quali sono i tuoi obiettivi, se fai gare oppure no, qual è il tuo livello tecnico, quanto sei alto e così via… Partire da questi dettagli è fondamentale per scelta della Mtb giusta, ma proviamo ad aiutarti lo stesso.
Detto questo, è vero che le 29” sono ormai sdoganate anche nell’enduro, ma ciò non vuol dire che le 27,5” siano da buttare. Anzi, in qualche caso, ad esempio per l’amatore medio che non va troppo veloce, la bici da 27,5” potrebbe essere ancora un giusto compromesso, perché è più “giocosa” e maneggevole in alcune situazioni.
In salita le differenze non sono così marcate (contano sempre le gambe), ma di sicuro la ruota da 29″ offre più grip sullo sconnesso e nei tratti pedalati veloci, senza troppe variazioni di ritmo, si viaggia più veloce.

Cannondale Jekyll

Jerome Clementz con la nuova Cannondale Jekyll 29″

I top riders, ma anche tanti amatori, preferiscono le 29” perché sono più stabili ad alte velocità e più “schiacciasassi”, ma bisogna pensare che allo stesso tempo sono anche più “fisiche” da guidare, soprattutto nei trail più stretti.
Questo non vuol dire che siano impacciate, anzi, soprattutto quelle di ultime generazione hanno delle geometrie ben studiate, ma sicuramente guidare una Mtb con escursione da 160-170 mm con ruote da 29” richiede più forza nei rilanci e nei cambi di direzione.
A prescindere dal diametro delle ruote, valuta piuttosto se è il caso di prendere un mezzo di 3, quasi 4 anni fa, con sospensioni non proprio attuali (seppur funzionanti), pensando anche che in futuro potresti avere qualche difficoltà nella rivendibilità.

Cannondale Jekyll

L’ammortizzatore della Jekyll 2015 è un Dyad di Fox, specifico per la Jekyll.

Cannondale Jekyll

Le Cannondale Jekyll più nuove, sia 27,5″ che 29″ hanno un nuovo ammortizzatore Gemini, sempre personalizzato da Fox.

Tra la vecchia e la nuova Cannondale Jekyll, che purtroppo non abbiamo ancora provato, oltre alle ruote cambia lo schema sospensivo, l’ammortizzatore (Dyad al posto del Gemini), la forcella (quella del 2015 potrebbe montare una Lefty Super Max) e in parte anche le geometrie. Calcola anche che quel modello non era Boost, ma aveva un perno posteriore da 12×142 mm, quindi potresti avere qualche difficoltà nel trovare le ruote giuste o i ricambi.
Nella scelta tra vecchia o nuova Cannondale Jekyll, valuta anche questi particolari e sappi che c’è anche un’altra alternativa, ossia l’ultima versione della Jekyll da 27,5”, con ammortizzatore Gemini e dettagli tecnici più aggiornati (qui trovi il test del modello 2017).

Cannondale Jekyll 2

La Cannondale Jekyll 2 del 2017 con ruote da 27,5″

La Habit? Ecco, anche quella potrebbe essere un’ottima alternativa, soprattutto se il tuo obiettivo non è l’enduro “puro”, ma i giri in montagna anche lunghi e pedalati.
La nuova Habit 29” con 130 mm di escursione è molto più smaliziata della versione precedente e di tante altre trail bike in commercio, quindi potrebbe essere sicuramente il mezzo “totale” e polivalente. Ti basta leggere il nostro test per capirne le potenzialità.

Cannondale Habit Carbon 2, Cannondale Jekyll

La nuova Cannondale Habit 29″

Per concludere, quindi, la questione economica la lasciamo valutare a te, ma oltre al risparmio metti sul piatto anche tutte le altre variabili, le tue esigenze e guarda con un occhio al futuro.
A volte è meglio aspettare qualche mese e prendere un mezzo più aggiornato, oltre che più performante.



Per informazioni sulla Jekyll 27,5″ e 29″ Cannondale.com

        
Torna in alto