scritto da Daniele Concordia in Componenti,Domande il 07 Ago 2019

Misuratore di potenza: «Che modello scelgo? E su quale bici lo monto?»

Misuratore di potenza: «Che modello scelgo? E su quale bici lo monto?»
        
Stampa Pagina

Davide Cenci
Via email
Salve, volendo compare un misuratore di potenza, quale mi consigliate? Ma soprattutto, su quale bici lo monto? So che sarebbe meglio utilizzarlo sia su strada, sia in Mtb, ma al momento non posso e ne devo scegliere una…
Premetto che in inverno mi alleno sui rulli (Elite Turbo Muin Smart B+) con il misuratore e la domenica esco in Mtb. Poi, quando cambia l’orario ed ho a disposizione più ore di luce, riesco ad uscire in bici alternando lavori specifici in bici da strada e uscite tranquille in Mtb. La domenica esco sempre in fuoristrada. Corro al 95% in Mtb, ma se capita faccio anche qualche gara su strada.
Grazie in anticipo.

Misuratore di potenza

Il misuratore di potenza Fsa PowerBox Mtb Carbon (qui il test completo)




Risponde Daniele Concordia
Ciao Davide, partiamo dal modello da scegliere: il mercato propone tanti tipi di powermeter, ognuno ha i suoi pro e i suoi contro.
I misuratori più precisi sono sicuramente quelli posizionati nello spider della guarnitura (Quarq, Srm e Power2Max sono i più conosciuti, ma ce ne sono degli altri), infatti in quella zona si possono utilizzare dei sensori che offrono una misurazione più fedele e sono anche meno esposti, quindi meno delicati.
Per contro, questo tipo di prodotti sono di solito più costosi, proprio per i vantaggi appena citati e per le funzioni innovative che offrono.

Misuratore di potenza

Il misuratore di potenza Quarq

Altre soluzioni molto pratiche riguardano i misuratori posizionati nella pedivella (tipo Stages o 4iii) o nei pedali (tipo Garmin Vector, Favero Assioma Duo e Look Power): bastano cinque minuti per installarli ed avviarli.
I powermeter sulla pedivella sono i più economici, ma spesso sono anche meno precisi, soprattutto se parliamo dei modelli con sensore monolaterale.

Misuratore di potenza

Il misuratore Stages è posizionato nella pedivella sinistra, calcola la potenza espressa da una sola gamba e raddoppia il valore per ottenere i watt totali. Si tratta quindi di una stima, che però è abbastanza fedele negli atleti che pedalano in modo bilanciato… Esiste una versione con doppio sensore, ma è disponibile solo per pedivelle Shimano da strada…

Una via di mezzo tra i powermeter nello spider e nella pedivella, è rappresentata ad esempio dalla guarnitura Rotor 2InPower, che ha un misuratore posizionato nell’asse della guarnitura che riceve i dati di due sensori posizionati nelle pedivelle.
Molto simile il Race Face Cinch…

Misuratore di potenza

Il Rotor 2InPower da Mtb

I pedali con misuratore, invece, sono una soluzione molto pratica e a volte anche abbastanza economica, dipende dal modello. Al momento, però, esistono solo prodotti studiati per la bici da strada, quindi la scelta è un po’ limitata, per noi bikers…

Misuratore di potenza

Pedali Garmin Vector 3

In generale non esiste una regola fissa per la scelta, nel senso che ognuno dovrà trovare la miglior soluzione in base alle necessità e alle proprie possibilità. C’è da dire, però, che se devi fare una spesa conviene farla bene ed una volta per tutte, quindi ti consigliamo un misuratore con sensori sullo spider, anche a costo di spendere 100€ in più o di aspettare qualche settimana/mese per acquistarlo.

Misuratore di potenza

Il misuratore di potenza Power2Max montato in questo caso su pedivella Rotor Rex

 

Il riferimento assoluto come precisione e affidabilità è Srm, che però è anche il più costoso, quindi valuta un attimo… Anche Power2Max, Rotor e Quarq, comunque, sono migliorati molto negli ultimi anni e non a caso adesso sono utilizzati da parecchi atleti professionisti.

Misuratore di potenza

Il misuratore Srm è tra i più precisi ed affidabili ormai da anni…

Su quale bici è meglio montare il powermeter? Ti consigliamo di installarlo sulla bici da gara, ossia sulla Mtb, se il tuo obiettivo è il fuoristrada.
I dati estrapolati dal misuratore di potenza, infatti, oltre che in allenamento possono essere molto utili nel post gara, per monitorare le prestazioni e gli eventuali errori di gestione. O addirittura durante la gara, se parliamo di marathon molto lunghe nelle quali è fondamentale calibrare lo sforzo in modo preciso.

Sudtirol Dolomiti Superbike

Montando il misuratore di potenza sulla Mtb, inoltre, potrai eseguire i lavori specifici sul mezzo da gara, con benefici di “rendimento” a lungo termine e mantenendo il tuo assetto. Non so se hai notato, ma quasi tutti i pro’ della Mtb fanno proprio così…
Nessuno vieta, poi, di andare su asfalto per eseguire i lavori specifici più “delicati” che si prestano meglio ad un fondo regolare.
La bici da strada puoi lasciarla per le sgambate, per le distanze in cui puoi fare a meno del valore di potenza e, perché no, anche per correre qualche gara con scopi allenanti.

Garmin Edge 1030

I misuratori posizionati nello spider o nei pedali, danno la possibilità di controllare il bilanciamento di pedalata, la torque analisys, l’efficenza di coppia e tanti altri dati, utili non solo ai fini prestativi, ma anche per lavorare su una pedalata più efficiente e proficua.

Qui un tutorial su come utilizzare il misuratore di potenza nella Mtb.

Qui una guida sui misuratori di potenza realizzata su BiciDaStrada.it.

Qui tutti gli articoli sull’allenamento.



        
Torna in alto